scarica l'app
MENU
Chiudi
31/01/2020

Nell’area dell’ex Dansilar la sede unica della scuola Il bando si chiude domani

La Stampa - VALENTINA SARMENGHI

il progetto a gattico veruno
GATTICO VERUNO Una nuova scuola sarà presto realizzata a Gattico Veruno. Il bando per l'affidamento dei lavori, pubblicato a fine dicembre dalla Stazione unica appaltante della Provincia di Novara, si chiuderà domani, il 3 febbraio si procederà con l'apertura delle offerte per l'aggiudicazione poi i lavori potranno partire. «Si tratta di un progetto importante per il paese al quale stiamo lavorando da quasi 14 anni- spiega il sindaco Federico Casaccio - saranno accorpate le due attuali sedi della scuola primaria esistenti nella frazione di Maggiate e nel capoluogo in un unico edificio ad alta efficienza energetica. La struttura sarà realizzata tramite il recupero dell'area industriale dismessa dell'ex Dansilar al centro del paese in via Roma. Questo è un fatto che se da un lato è positivo dall'altro creerà non pochi problemi alla viabilità dell'abitato. Sarebbe stato meglio secondo me una posizione più decentrata». L'opera ha un alto valore economico con un importo a base di gara di quasi 3 milioni 600 mila euro più Iva. A questi si devono aggiungere le spese per la sicurezza per altri 55 mila euro. L'appalto è finanziato con un contributo della Regione Piemonte per 2 milioni 200 mila euro e per la restante parte con fondi a bilancio del Comune di Gattico-Veruno. Il criterio di aggiudicazione è l'offerta economicamente più vantaggiosa mentre il contratto avrà una durata di 480 giorni. L'edificio, con due piani fuori terra, avrà una lunghezza di 53 metri e un'altezza massima di 15 metri. Saranno dieci le classi che ospiterà circa 270 alunni. Sarà dotato di mensa, palestra, biblioteca e un parcheggio per circa 60 biciclette. L'edificio sarà di tipo prefabbricato in legno XLam, una struttura in pannelli di legno massiccio a strati incrociati che rispetto ai sistemi a telaio garantisce numerosi vantaggi perché, come spiegato nel progetto esecutivo, «unisce le caratteristiche delle costruzioni massicce tradizionali con la salubrità e le proprietà ecologiche del legno», maggiore isolamento termico ed acustico e tempi di costruzione veloci. -

Foto: L'immagine del progetto di nuova scuola a Gattico