scarica l'app
MENU
Chiudi
21/07/2020

MONTEBELLUNA Circolazione ferroviaria in località …

Il Gazzettino

MONTEBELLUNA
Circolazione ferroviaria in località San Gaetano a Montebelluna: si cambia. È quanto illustrato nella relazione che accompagna il progetto definitivo dell'intervento che prevede l'eliminazione del passaggio a livello (situato al km 25+988, ndr) in via San Gaetano nel Comune di Montebelluna della linea che collega la città montelliana a Castelfranco. La Regione Veneto ha già stanziato i fondi al riguardo per un importo complessivo che supera i 7 milioni e mezzo di euro e, nella conferenza di servizi decisoria che si è tenuta giovedì, si è provveduto a definire l'istruttoria.
L'ITER
Si tratta di un passo decisivo per poter avviare l'iter dell'opera a partire dalle necessarie espropriazioni fino ad arrivare alla gara d'appalto integrato e all'avvio dei lavori che, qualora non si dovessero presentare ostacoli, come ritardi o ricorsi, si concluderanno nel 2022. «Ci muoviamo sulla base di un accordo esistente tra la Regione e Rfi spiega il consigliere regionale Riccardo Barbisan questo intervento va inquadrato nell'ambito della costituzione della metropolitana di superficie che prevede una riduzione al minimo dei passaggi a livello esistenti, che provocano rallentamenti alla viabilità ordinaria e appesantiscono il traffico. La conferenza di servizi è stata un passo in avanti decisivo per intraprendere il percorso che condurrà alla procedura d'espropriazione. L'intervento interesserà una zona di Montebelluna che è prettamente agricola, per cui non ci saranno stravolgimenti pesanti del territorio. La somma stanziata è notevole, vogliamo agire al meglio per dar vita a una nuova viabilità». In relazione ai tempi di esecuzione dei lavori, Barbisan precisa: «Puntiamo a bandire la gara entro l'inizio del 2021 e ci auguriamo che l'opera venga completata nel 2022».
LA VARIANTE
Sarà compito dell'amministrazione comunale di Montebelluna predisporre un'apposita variante al Piano degli interventi. «Su questo èpunto c'è la massima disponibilità da parte del Comune» puntualizza Barbisan. La configurazione progettuale in esame, infatti, prevede la realizzazione di un'arteria viaria principale finalizzata a collegare il centro della città con la frazione situata a sud. Nel progetto rientra la costruzione di un sottopasso ferroviario illuminato che consentirà il flusso dei veicoli mentre, in favore di pedoni e ciclisti, si procederà a un collegamento con la pista ciclabile esistente. Previste anche due nuove rotatorie su via San Gaetano, la chiusura del locale passaggio a livello privato, la tutela della centuriazione romana esistente e l'adeguamento del reticolo idrografico. Sorgeranno, infine, due strutture di vegetazione costituite da specie autoctone che garantiranno la presenza di aree verdi nella zona. Per un periodo, durante l'esecuzione dei lavori, il traffico sarà deviato su via Bergamo e via Trevignano.
Federico Fioretti
© RIPRODUZIONE RISERVATA