MENU
Chiudi
12/12/2018

Mondo di Mezzo, la corte: «Un nuovo tipo di mafia»

Il Messaggero - Michela Allegri

IL PROCESSO
Le motivazioni della condanna per Buzzi, Carminati e gli altri «Formazione di piccole dimensioni che operava in un ambito limitato» «L'ORGANIZZAZIONE NASCE NEL 2011 E SI CHIUDE NEL 2014 CON GLI ARRESTI, FAVORITA DA POLITICI EFUNZIONARICORROTTI» «AVEVANO UN PROGETTO COMUNE: SFRUTTARE LA FORZA CRIMINALE DELL'EX NAR PER AGGIUDICARSI COMMESSE PUBBLICHE»
ROMA Una mafia inedita, «di nuova formazione, di piccole dimensioni e operante in un ambito limitato»: quello degli appalti. Nel Mondo di mezzodiMassimoCarminatieSalvatore Buzzi, la criminalità di strada s'intrecciava con la politica e conlapubblicaamministrazione,e i sodali «agivano come gruppo imprenditoriale, identificabile e riconoscibile». Una mafia nata nel 2011 conl'incontrotraidue"boss":ilNero e il ras delle coop. Circoscritta, appunto, perché si è estinta con gli arresti del 2014, che hanno portato incarceretuttiicomponentidelsodalizio. Nelle motivazioni con cui i giudicid'appello,ribaltandolasentenza di primo grado, hanno dato unanuovainterpretazionedell'articolo416bis riconoscendol'esistenzadell'associazionemafiosa,c'èun puntofermo:ilprimocollegio«aveva sottovalutato la capacità intimidatoria e la forza dell'omertà dell'organizzazione capeggiata da Salvatore Buzzi e Massimo Carminati», condannati rispettivamente a14anniemezzoea18annie4mesi.Inquestachiave,laIIIcorted'Appello ha riletto intercettazioni e testimonianze confluite nel maxi processo. Quelle di Buzzi e Carminati - scrivono - non erano due organizzazioni distinte, dunque, come sostenuto dai giudici di primo grado:sitrattavadiunprogettocriminalecondiviso,cheperpiùditre anni ha trovato terreno fertile tra politici e imprenditori. Buzzi, che aveva difficoltà a continuare a Roma la propria attività con la nuova giuntadicentrodestra,siservìdella capacità intimidatoria e delle amiciziedel"Nero"perfareaffari. ILPROGETTO Scrive la Corte nelle motivazioni: «La nuova associazione fu la risultante di due progetti espansionistici»: quello di Carminati e quello dell'imprenditore.L'exNar,«utilizzando la forza criminale del gruppo di corso Francia - dove il distributoredibenzinaerailquartiergeneraledellabanda-volevainserirsi nel settore amministrativo di cui Buzzi era espressione». Carminati volevafareilsaltodiqualità,chegli avrebbe permesso di incassare milioni:passaredal«mondodisotto», dellacriminalitàspicciola,al«mondo di sopra»: quello della politica e delle commesse pubbliche. Buzzi ` ha sposato il copione: sfruttare la famacriminale,irapportidiamicizia e la comune militanza politica chel'exNaravevaavutoconpersonedelladestrapoliticache,nelfrattempo,avevanoassuntonelComune di Roma importanti incarichi, per rafforzare la sua posizione nel settore degli appalti. Nell'associazione, Buzzi «conferì l'organizzazione delle cooperative e il collaudatosistemadicorruttela».Mentre Carminaticimiseicontatticonambientichevenivanodalsuopassato (Riccardo Mancini, ad di Eur spa, Luca Gramazio, ex capogruppo di FI al consiglio regionale del Lazio, CarloPucci,direttorecommerciale di Eur spa, e Fabrizio Franco Testa presidente del Cda di Enav) e, soprattutto, la forza di intimidazione che derivava dal suo curriculum giudiziario. A supportare i leader, gli altri associati. C'era chi alimentava la propria fama criminale con attivitàdi «recupero crediti»,come lo"spezzapollici"MatteoCalvioeil braccio armato Riccardo Brugia, chi rivestiva ruoli di gestione nelle ` coop,chinell'amministrazione,come l'ad di Ama, Franco Panzironi. È così che il disegno del "Mondo di mezzo" trovò terreno fertile «nei comportamentidinumerosipolitici e funzionari corrotti e compiacenti»,comeLucaOdevaine,considerato l'infiltrato della criminalità nelle stanze del governo e che ha patteggiato una pena complessiva, per tre diversi procedimenti, di 5 annie2mesi. IVANTAGGI Il vantaggiochederivòaCarminati dalsodalizioconBuzzi-precisanoi giudici - fu quello di poter partecipare agli utili delle coop «ottenendodenaropulitononriconducibile alla sua persona». Un guadagno speculareaquellodelrasdellecooperative, finalmente in grado «di giovarsi della forza di intimidazione di Carminati e dei favori di Testa, Pucci e Gramazio ,e di coloro che governavano il Comune di Roma e gli enti partecipati». Buzzi sapeva che la fama personale di Carminati e i suoi legami con la politicaeranoutili«perconvincereifunzionari a fargli accaparrare lavoro».Ilguadagnodeileadereditutti gli associati è dimostrato dal fatto che «il fatturato delle cooperative, dopo la nascita dell'associazione, aumentò considerevolmente». È provato dalle intercettazioni e dai bilanci. LaCortefapoiunaprecisazione: «Nonvaconfusoillegamediamicizia che legava Carminati ad alcuni imputati,oilrapportodilavoroche univa Buzzi ai collaboratori con il legame associativo». La comune militanzapoliticaelefrequentazioni «hanno rappresentato solo l'occasioneperlacreazionediun'autonomastruttura,finalizzataallaperpetrazione di reati che dovevano protrarsi nel tempo». La violenza delle estorsioni e dell'usura, usata per il recupero crediti nel «Mondo diSotto»,venne«trasfusanelmondoimprenditorialeedellapubblica amministrazione». L'intimidazione,«pergestiree controllare»,venne accompagnata da «attività corruttive» per condizionare le assegnazioni di appalti, annullando la concorrenza.Minacciandochitentavadiintralciareilprogettocriminale,come gliimprenditoriche,temendo di mettere a rischio le proprie imprese, piegavano la testa di fronte«allavolontàdell'associazione». ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Il "Mondo di mezzo"

La III Corte d'Appello di Roma ha riconosciuto l'"associazione di stampo mafioso"; pene inflitte ai principali imputati Primo grado Appello in carcere SALVATORE BUZZI SALVATORE BUZZI ras delle Cooperative MASSIMO CARMINATI MASSIMO CARMINATI ex Nar, guida del gruppo RICCARDO BRUGIA RICCARDO BRUGIA vice di Carminati MATTEO CALVIO MATTEO CALVIO vice di Carminati CLAUDIO CALDARELLI CLAUDIO CALDARELLI collaboratore di Buzzi FABRIZIO FRANCO TESTA FABRIZIO FRANCO TESTA imprenditore LUCA GRAMAZIO LUCA GRAMAZIO ex politico Fi FRANCO PANZIRONI FRANCO PANZIRONI ex a.d. di Ama CLAUDIO TURELLA CLAUDIO TURELLA ex funzionario Campidoglio * pena patteggiata LUCA ODEVAINE LUCA ODEVAINE ex tavolo immigrati MIRKO CORATTI MIRKO CORATTI ex politico Pd FRANCO FIGURELLI FRANCO FIGURELLI segreteria Coratti ROBERTO LACOPO ROBERTO LACOPO benzinaio Corso Francia ALESSANDRA GARRONE ALESSANDRA GARRONE compagna di Buzzi ai domiciliari o piede libero 19 anni 11 anni 10 anni 11 anni 21 anni 8 anni e 8 mesi 8 anni e 4 mesi 6 anni * 5 anni e 2 mesi * 4 anni e 6 mesi 4 anni 18 anni e 4 mesi 20 anni 14 anni e 6 mesi 11 anni e 4 mesi 10 anni e 4 mesi 9 anni e 4 mesi 9 anni e 4 mesi 11 anni 10 anni 9 anni 6 anni e 6 mesi 6 anni 5 anni 8 anni 13 anni e 6 mesi 5 anni e 4 mesi 6 anni e 6 mesi Primo grado e appello: sentenze a confronto Un solo sodalizio che usava la forza dell'intimidazione Due gang specializzate in reati comuni e corruzione Nellasentenzadiprimogradoi giudicihannoriconosciuto l'esistenzadidueorganizzazionia delinqueredistinte.Laprima, capeggiatadaCarminati,deditaalle estorsioniealrecuperocrediti,erain gradodicondizionarelesceltedi piccoliimprenditoriecommercianti. Laseconda,invece,vedevaBuzzi comecapodiunsodaliziodeditoalla corruzionedidirigentiepubblici ufficialidelCampidoglio.Perigiudici diprimogradoidueimputatisi conoscevanomaleloroattivitàsi dipanavanosuduepianidistinti.Ela capacitàintimidatoriadel"Nero" nonavrebbeavutounpesonella strategiacriminaledelsodaliziodi Buzzi. ©RIPRODUZIONE RISERVATA PerlaCorted'appelloesisteva un'unicaorganizzazionedistampo mafioso(seppuredipiccole dimensioni,operanteinambito limitato,lacuiattivitàèterminata neldicembre2014)conacapo Buzzi e Carminati. Perigiudici,duegruppi criminaligiàesistentiavrebbero unitoleloroforzenel2011,dopo l'incontrotra BuzzieCarminati organizzatoda Riccardo Mancini, ex presidentediEurspa.Buzzi,tagliato fuoridagliaffaridelCampidoglio dopol'avventodelcentrodestra, offrelastrutturaorganizzativadelle coop.Carminati,invece,portalasua fama,capacediintimidire,ele amicizienell'ambientedelladestra romana. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore