MENU
Chiudi
21/10/2018

MOGLIANO Mettere tutti sullo stesso piano: è quest…

Il Gazzettino

MOGLIANO
Mettere tutti sullo stesso piano: è questa la volontà della giunta, costretta a cambiare strategia dopo la restituzione della delega alle politiche giovanili da parte del consigliere di maggioranza Giacomo Nilandi. Giunge il momento di guardare avanti e mettere da parte i vari conflitti innescati dal blocco di 17 mila euro per finanziare il Centro Giovani. Ora, cambia il modello: sarà creato un bando per finanziare le politiche giovanili.
IL BANDO
Il bando è rivolto a tutte le associazioni del territorio che svolgono attività nell'ambito delle politiche giovanili. Per partecipare, dovranno presentare le loro progettualità da sviluppare in un arco di tempo che partirà da gennaio 2019 e terminerà a dicembre 2020.
IL NODO
L'amministrazione Arena ha dichiarato di aver collaborato, sempre con lo stesso spirito, insieme a tutte le associazioni giovanili (Seekers, Nite Park, Wave Park, Mogliano HC Skateboarding), prima che si fondessero nella Officina 31021. «Le attività proposte da queste associazioni hanno ricevuto anche il contributo finanziario del Comune dichiarano il sindaco, Carola Arena, e l'assessore alle politiche giovanili Daniele Ceschin - non ultimo l'impegno per la realizzazione delle nuove rampe per lo Skate Park in via di riqualificazione, per la cui liquidazione l'amministrazione attende la documentazione economica da parte di Officina 31021. Contributi che si sono aggiunti all'impegno di importanti somme del bilancio comunale a sostegno di propri progetti o di quelli di altre associazioni a favore dei giovani nelle varie attività educative, sportive e sociali, per creare opportunità di crescita per tutti i giovani moglianesi». Il bando sarà pubblicato a breve: finanzierà, con una somma di 22 mila euro per anno, progetti presentati da tutte le associazioni del territorio, e che saranno valutati secondo criteri ben precisi e finanziati con i fondi comunali.
LA REPLICA
Dopo le dichiarazioni al vetriolo dei ragazzi di Officina 31021, che si è vista bloccare i finanziamenti per l'apertura e il mantenimento del Centro Giovani di Zerman, il sindaco Arena e il vicesindaco Ceschin vogliono spegnere definitivamente l'incendio creatosi nei giorni scorsi, assestando il terremoto politico e invitando l'associazione a partecipare al bando: «Spiace davvero aver dovuto prendere atto di dichiarazioni scomposte concludono il sindaco e l'assessore - rilasciate da esponenti di Officina 31021. Invitiamo l'associazione a partecipare al bando, convinti che non vorranno interrompere il percorso collaborativo che l'Amministrazione comunale ha messo in campo in questi anni. Noi continueremo comunque a coltivare la più ampia disponibilità a collaborare con questa associazione come con tutte le altre del territorio moglianese, che è ricco anche grazie al loro contributo».
Alessandro Vecchiato
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore