scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
28/11/2020

Misure di solidarietà alimentare in arrivo risorse per 133mila euro

La Gazzetta Del Mezzogiorno

MOTTOLA SI POTRANNO DESTINARE ANCHE LE SOMME DERIVANTI DALLE DONAZIONI: APERTO UN APPOSITO CONTO CORRENTE
Il Comune è pronto a dare attuazione al decreto legge Ristori-ter
FRANCESCO FRANCAVILLA l MOTTOLA. Il comune di Mottola è pronto a dare attuazione all'art. 2 del decreto legge «Ristori-ter» pubblicato lunedì scorso sulla Gazzetta Ufficiale. Entro lunedì arriverà il finanziamento delle nuove misure urgenti di solidarietà alimentare da distribuire alle famiglie bisognose. Per il comune di Mottola è prevista una somma di 133mila euro. «Per la ripartizione di questo nuovo stanziamento - ha precisato l'assessore comunale al bilancio, Francesco Agrusti -, il decreto "Ri stori-ter" rimanda all'ordinanza n. 658/2020 della Protezione Civile con cui si era disposto il primo intervento». L'assessore ha spiegato che il comune ha l'obbligo di iscrivere al bilancio la nuova somma mediante una variazione a titolo di «misure urgenti di solidarietà alimentare», mediante adozione di provvedimento da parte della Giunta. L'Anci ha fatto presente che non è previsto alcun termine per l'utilizzo delle risorse, né c'è l'obbligo della rendicontazione a terzi della spesa effettuata. Agrusti ha parlato anche della novità che i comuni, oltre a utilizzare le risorse previste dal decreto, potranno destinare all'attuazio ne delle misure urgenti di solidarietà alimentare anche eventuali donazioni. «A questo fine - ha chiarito il comune potrà aprire apposito conto corrente bancario presso il proprio tesoriere o un conto corrente postale, dove far confluire le donazioni, che saranno defiscalizzate». Con le somme che arriveranno il comune potrà acquistare generi alimentari e prodotti di prima necessità per aiutare le famiglie bisognose. Oppure distribuire dei buoni spesa per l'acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali che aderiranno all'iniziativa, il cui elenco il comune pubblicherà sul proprio sito istituzionale. L'Ammi nistrazione per gli acquisti dei beni alimentari potrà avvalersi del terzo settore, senza tenere conto delle procedure previste dal codice degli appalti. L'individuazione dei beneficiari dei contributi verrà effettuato dall'ufficio servizi sociali tra i nuclei familiari più in difficoltà a causa della pandemia attualmente in corso da covid-19. «L'ufficio - ha sottolineato l'assessore Agrusti - darà priorità a quelli non assegnatari di sostegno pubblico: Reddito di cittadinanza, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, e altre forme di sostegno. A tal proposito le organizzazioni sindacali locali (Spi Cgi, Fnp Cisl e Uilp Uil) hanno chiesto un incontro al sindaco Barulli per discutere sul corretto utilizzo delle somme messe a disposizioni delle famiglie povere, dopo alcune rimostranze riferite alle scelte fatte in passato dall'ufficio.

Foto: SERVIZI SOCIALI Il Municipio di Mottola