scarica l'app
MENU
Chiudi
27/08/2020

Misericordia e Dolce, ora è ufficiale: aperto il cantiere per la demolizione

QN - La Nazione

Dopo un'attesa di due anni
Ieri mattina c'è stata la consegna del cantiere, con contestuale inizio dei lavori, per la demolizione del vecchio ospedale. Per una volta non ci sono state sorprese, dopo una querelle che si è trascinata per due anni nelle aule di tribunale. La Daf costruzioni di Milano, risultata alla fine vincitrice della gara di appalto, ha preso possesso dell'area avviando le prime opere, tra la rimozione dell'amianto e la raccolta del materiale di riciclo come il ferro. E' stato il responsabile Asl del procedimento, l'ingegner Luca Gavazzi, a consegnare il cantiere ai tecnici dell'azienda nel corso di un sopralluogo nell'area che andrà demolita (foto). Sulla base della gara d'appalto, la Daf ha 269 giorni da ieri per completare tutte le opere previste (l'appalto complessivo è di 3,3 milioni di euro). Sarà sistemata anche la viabilità interna dell'area ospedaliera con l'installazione di un semaforo per consentire l'immissione nel traffico dei camion con il materiale da smaltire. Tornerà a Prato anche la maxi pinza per la demolizione. Alla fine dell'area del Misercordia e Dolce resterà in piedi soltanto la parte storica.