scarica l'app
MENU
Chiudi
05/11/2020

Mini rivoluzione su viale Dante gli asfalti vanno oltre Sant’Orso

Corriere Adriatico

Appalto da oltre 760mila euro, a Sassonia cambiano i parcheggi. Al lavoro il prossimo anno
LA VIABILITÀ
FANO Non solo Sant'Orso nella campagna di asfaltature che rappresenta il cuore dell'appalto da oltre 760.000 euro la cui procedura è stata sdoganata in questi giorni, a distanza quattro mesi dall'annuncio del massiccio intervento di risistemazione delle strade catalizzato proprio da quel quartiere. Laterale nel computo della spesa ma destinata ad incidere non così trascurabilmente la riconfigurazione in Sassonia di viale Dante Alighieri, dove i parcheggi attualmente a spina di pesce e a ridosso delle abitazioni verranno ridisegnati in sequenza lineare su entrambi i lati della carreggiata.
Transito persone garantito
«Ci sono spazi sufficienti. Nel quadro di questo appalto provvederemo alla predisposizione della nuova segnaletica orizzontale e verticale, ma anche al riordino delle banchine pedonali in ghiaia che saranno così riconsegnate in via esclusiva al transito delle persone» anticipa l'assessore alla Qualità urbana Fabiola Tonelli che conta di portare a compimento la mini-rivoluzione («interesserà l'intero viale») entro la prossima primavera, quando contestualmente dovrebbe essere attuata la conversione in parcheggi a pagamento degli stalli del parallelo viale Adriatico. Quella originariamente programmata già in vista della scorsa estate e poi fatta slittare causa Covid al pari dell'intero piano di imposizione del ticket su 400 posti auto distribuiti fra centro, Lido e appunto Sassonia. Già entro la fine dell'anno si dovrebbe invece assistere all'applicazione delle strisce blu sui vialetti laterali di viale Gramsci, barattate con quelle che in prima battuta erano state pensate per lo Sferisterio, ma questo particolare era noto. Inedita invece l'intenzione di elaborare un piano sosta per i residenti del centro «che costituisce un vuoto da colmare. La prima operazione da fare aggiunge la Tonelli sarà però mettere assieme una sorta di banca dati proprio sui residenti del centro storico di cui al momento non disponiamo e sulla quale andremo poi a sagomare il piano». Tornando all'appalto, che non potrà avere corso prima del 2021, è ritagliato intorno alle asfaltature già eseguite in queste settimane da Aset a seguito di precedenti operazioni di scavo ed escludendo la tormentata via Bellandra, al centro di altro progetto, prenderà le mosse da via Soncino nel segmento che va dalla chiesa fino alla rotatoria con annessa riqualificazione del marciapiede. Fondo rifatto anche in gran parte delle traverse delle arterie principali del quartiere. Nel listone compaiono via Eustacchio, via Piana, via Bocca Seriola, via Fermi, via Galvani, via Righi, via Malpighi, via degli Astronauti, via delle Aquile, via Redi, via Guiducci, via Civilotti, via Pacinotti, via Savonarola, via Coniugi Curie, via Giangolini e via Sora. In tema di ciclopedonali inseriti nel pacchetto anche gli interventi organici al tracciato della Linea 6 Sant'Orso-Centro e concentrati in particolare su via Negusanti.
Cantieri anche a Belgatto
Le betoniere sono poi attese anche a Belgatto, dove verrà rifatto il fondo della strada comunale che conduce al quartiere del Carmine. Stessa operazione anche su via del Carmine, fino a viale Romagna, e in zona Passeggi.
Andrea Amaduzzi
© RIPRODUZIONE RISERVATA