scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
30/06/2021

Mezzo milione di lavori per ospitare il tribunale

La Nuova Sardegna - di Serena Lullia

In previsione stanziati 500mila euro per mettere a norma l'ex palazzo di giustizia La stessa cifra per il nuovo appalto per completare i parcheggi di piazza Mercato
di Serena LulliawOLBIAL'amministrazione Nizzi estrae dall'urna una nuova data per la fine lavori dei parcheggi sotterranei di piazza Mercato. Tramontata quella del 29 settembre 2019, si guarda alla fine di quest'anno. Per adesso, con una maxi variazione di bilancio in consiglio comunale sono stati stanziati 500mila euro per completare i lavori di messa in sicurezza dell'area di sosta sotterranea. Si ipotizza che la gara di appalto possa essere pronta per settembre-ottobre. L'iter di rescissione del contratto con l'impresa che si era aggiudicata il maxi appalto da mezzo milione di euro va avanti.Nuovo appalto. «Abbiamo avuto 50-60 cantieri in questi anni con altrettante imprese - spiega l'assessore ai Lavori pubblici, Gianpiero Palitta in aula - che hanno lavorato bene. Purtroppo qualcosa con quella di piazza Mercato non ha funzionato. Bisogna inserire un semaforo per consentire l'ingresso e l'uscita in sicurezza delle auto dal garage e mettere a norma i locali. Con questa variazione di bilancio rifacciamo un nuovo appalto. La ditta sta facendo uno stato di consistenza delle opere realizzate. Una commissione esaminerà le richieste in contrapposizione alle nostre valutazioni. Pensiamo per che settembre-ottobre si possa andare in appalto». La data fine lavori impressa nel cartello issato in piazza Mercato dalla ditta Angius indica 29 settembre, ma del 2019. L'amministrazione Nizzi non potrà mantenere la promessa di restituire alla città l'area di sosta di piazza Mercato, vitale per consentire ai cittadini di ricominciare a vivere quell'angolo di centro storico, sempre più spoglio di bar e attività commerciali e terra di nessuno dopo una certa ora. Locali per il tribunale. Ma nella variazione da 10milioni di euro portata e approvata in Consiglio c'è un altro stanziamento di un certo peso. Un altro mezzo milione per il completamento dell'ex palazzo di giustizia, destinato a diventare il futuro tribunale. «Se vogliamo aspirare ad avere una sezione staccata del tribunale - spiega l'assessore Palitta - è chiaro che i locali devono essere a norma e va sviluppato tutto il sistema per avere un futuro riconoscimento di una porzione del tribunale». L'amministrazione Nizzi non abbandona quindi l'idea di riportare in città una fetta del tribunale di Tempio. Con lungimiranza getta le basi per il futuro per non farsi trovare impreparata. E predispone i fondi n vista dei lavori per la messa a norma dei locali. ©RIPRODUZIONE RISERVATA