scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
20/07/2021

Mercati, Comune in retromarcia Arriva la proroga per Campi Aperti

La Repubblica

L'amministrazione
Il Comune di Bologna congela il bando per la gestione dei mercati agricoli gestiti da Campi Aperti in via Gobetti, Paolo Fabbri, Pieve di Cadore e piazza Verdi. Di fronte alle proteste dell'associazione, e alle critiche piovute da più parti, esponenti del Pd compresi, solo un paio di settimane fa l'assessore al Commercio Alberto Aitini aveva difeso la decisione, confermando che il bando sarebbe stato "presto" pubblicato. Ieri invece un nuovo provvedimento dell'Unità attività produttive e commercio ha rimandato la procedura a dopo che sarà stata effettuata una «ricognizione generale sui mercati agricoli», concedendo a Campi Aperti una proroga che potrebbe arrivare fino al 31 gennaio 2022 (invece del 31 settembre 2021, come da atti precedenti). Questo vuol dire che il Comune ha deciso «di sospendere di fatto il bando, approvato ma mai pubblicato», scrive su Facebook il consigliere Andrea Colombo (Pd) che aveva subito criticato l'amministrazione.
«È una decisione che condivido perché consente di riesaminare il bando che non valorizzava l'esperienza gestionale già dimostrata, come invece previsto in modo obbligatorio da una delibera, e garantisce la continuità di un importante servizio pubblico per altri sei mesi a tutela della cittadinanza e dei contadini».