scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
06/07/2021

Mense, palestre e nuove aule pioggia di fondi

La Gazzetta Del Mezzogiorno

SCUOLA, I BANDI DEL MINISTERO
GIANLUIGI DE VITO l Piatto caldo per tirare fino al pomeriggio, sport in spazi adeguati. Emagari aule con quale zona di conforto in più per apprendere meglio. A scuola, ionsomma per «piacere», non solo per «dovere». «Dopo un lungo periodo di isolamento, la scuola deve diventare il principale scenario della socialità ed il centro di sviluppo del nostro Paese», va giù dritto il ministro dell ' Istruzione, Patrizio Bianchi, quando an nuncia la pioggia dei 130milioni per interventi su palestre e mense. Si aggiungono altri 40milioni per costruire spazi innovativi specie lì dove l ' inverno de mografico condanna i piccoli Comuni a spazi collettivi senza badare troppo alle divisioni per fascia di età. Andiamo per ordine. Bianchi tira le somme: «Abbiamo stanziato 2,5 miliardi per la sicurezza degli edifici scolastici ed altri 5 miliardi per adeguare le scuole del centro Sud». I cordoni della borsa del ministero sono stati allentati e sono balsamo per le orecchie dei dirigenti scolastici e degli aminstratori locali, perché pioverà denaro soprattutto qui, meglio, nelle otto regioni del centro Sud. Il ministero dell ' Istruzione in sostanza ha pubblicato due «avvisi» che mettono a disposizione degli Enti locali delle Regioni fondi per la messa in sicurezza di mense scolastiche e palestre e per la costruzione di scuole innovative. Obiettivo? «Una maggiore diffusione del tempo pieno, dell ' atti vità motoria e il contrasto del fenomeno dello spopolamento dei piccoli Comuni», si legge in una nota. Gli Enti locali che possono partecipare alle procedure sono quelli delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Il primo Avviso destina 130 milioni alla messa in sicurezza delle mense scolastiche e delle palestre, oltre che all ' adeguamento di aree gioco e impianti spor tivi esistenti a uso didattico. Il secondo, invece, mette a disposizione quaranta milioni per il finanziamento di interventi di costruzione di scuole «innovative» nei Comuni con popolazione inferiore ai cinquemila abitanti. Bianchi ha firmato un decreto per 50 milioni di investimento Inail per la costruzione di scuole innovative nelle aree interne e il decreto per l ' individua zione dei criteri per l ' assegnazione di 12,5 milioni, quale quota annua dell ' otto per mille per interventi urgenti. Ma su questi tronconi i bandi sono attesi nei prossimi giorni Sull ' edilizia scolastica, il bando dei milioni potrà essere usato per finanziare due tipologie di interventi: l ' adeguamento e la messa in sicurezza delle palestre, delle aree di gioco e di impianti sportivi esistenti a uso didattico e dlle mense scolastiche. Nel primo caso l ' importo massimo di finanziamento sarà di 350mila euro, nel secondo di 200mila euro. Ogni Comune delle otto Regioni interessate potrà presentare al massimo due candidature per due diversi edifici scolastici, mentre le Province potranno presentare fino a quattro candidature e quattro progetti. La scadenza per candidarsi al bando è fissata per il 5 agosto. Quanto ai quaranta milioni per le nuove scuole nei Comuni con meno di 5mila abitanti, c ' è un giorno di tempo in più: la scadenza è fissata al 6 agosto. Le candidature saranno valutate in base a criteri quali il numero delle studentesse e degli studenti o l ' indice di deprivazione territoriale. I Comuni che riceveranno il finanziamento dovranno redigere la progettazione esecutiva e poi cedere l ' area all ' Inail (Istituto nazio nale assicurazione infortuni sul lavoro che verificherà e validerà il progetto esecutivo). L ' Istituto acqui sterà l ' area e procederà all ' appalto dei lavori e alla successiva costruzione della scuola della quale sarà proprietaria. Il ministero dell ' Istruzione pagherà i ca noni di locazione per un periodo di 30 anni per l ' am mortamento delle spese di investimento sostenute dallo stesso istituto.