scarica l'app
MENU
Chiudi
18/09/2018

Mense, i lavoratori bocciano l’ipotesi del taglio agli orari

Il Centro

PESCARA I dipendenti delle mense scolastiche bocciano l'ipotesi di un taglio del monte ore che dovrebbe avvenire con il passaggio dell'appalto dalla Cirfood e Bioristoro Italia alla Camst e Csa. È questa la decisione presa ieri durante l'assemblea dei lavoratori che si è svolta nella sede della Cgil. Al termine, le segreterie di Filcams Cgil e Uiltucs Uil hanno diffuso un comunicato che non lascia dubbi. «I lavoratori e le lavoratrici non hanno nessuna intenzione di accettare una riduzione dell'orario di lavoro e il conseguente stipendio mensile», dicono i sindacati, «abbiamo già precisato che la scelta di Camst di subentrare al posto della precedente Ati non possa dipendere dal personale impegnato nell'appalto che sta già vivendo tutte le conseguenze negative di una vicenda. Vicenda che non è dipesa da loro, né sulla quale hanno avuto modo di assumere decisioni. La scelta di risolvere il contratto con l'azienda uscente e di passare all'interpello è stata del Comune, in qualità di stazione appaltante e non può tradursi in una riduzione di contratti di lavoro già part-time e spesso residuali». ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: L'assemblea dei lavoratori delle mense scolastiche nella sede Cgil