scarica l'app
MENU
Chiudi
04/08/2020

Marciapiedi, quasi un milione per i lavori

QN - Il Resto del Carlino

di Federico Di Bisceglie FERRARA La ripresa passa anche e soprattutto dai lavori pubblici. Da subito, l'intendimento dell'assessore Andrea Maggi è stato quello di far ripartire i cantieri «per dare ossigeno all'economia della città». Non a caso, nel bilancio comunale sono state stanziate misure economiche per due milioni e 100mila euro. Ma la notizia più interessante è che un importante plafond di risorse è stato destinato alla manutenzione ordinaria e straordinaria dei marciapiedi. Sono infatti pubblicati da un paio di giorni due bandi orientati proprio a restaurare gran parte della rete cittadina ed extracittadina dei camminamenti pedonali. «Si tratta - dice l'assessore Maggi - di due bandi importanti ai quali ho dedicato particolare attenzione. Il primo consta di mezzo milione di euro, mentre il secondo di circa duecentomila. Quest'ultimo in particolare, chiamato 'contenitore', ha uno scopo di carattere emergenziale: quando dai cittadini proviene una segnalazione di un disagio o di un ammaloramento, con questi soldi finanziamo l'immediato ripristino». I bandi scadranno a fine agosto, dunque la fase di accantieramento dei lavori partirà ai primi di settembre. Per definire la linea di priorità sugli interventi, Maggi ha designato un protocollo di lavoro che si articola essenzialmente su due livelli. «Per fare in modo che gli interventi che andremo a fare si rivelino efficaci - spiega l'amministratore - abbiamo pensato da un lato di prendere in considerazione le rilevazioni fatte dai nostri uffici e dai nostri tecnici. Dall'altro, abbiamo raccolto in questi mesi moltissime segnalazioni direttamente da parte dei cittadini che devono essere protagonisti di questi interventi». D'altronde, prosegue Maggi, «fin dall'inizio del mandato avevamo promesso che la nostra linea sarebbe stata quella di non realizzare grandi opere ma di portare avanti progetti che servano ai cittadini. Così come stiamo facendo per la fase embrionale della pulizia del colonnato di via San Romano». Ma torniamo ai marciapiedi. Secondo la proiezione dell'assessore i primi interventi verranno fatti «sulla rete di camminamenti di via Carlo Mayr e nelle zone limitrofe del centro storico. Ci sposteremo poi sulla zona Gad, sulla periferia a partire da Pontelagoscuro e Barco e nelle frazioni». La nostra città, dice Maggi, oltre a non avere avuto per lungo tempo un intervento serio sui marciapiedi, non aveva un regolamento per gli scavi che invece la nostra giunta ha fortemente voluto. Così, anche le aziende che si dedicano ai lavori legati alla fibra e alla linea, dovranno attenersi a indicazioni precise e non presentarci un centro storico con rabberci non certo adatti a un sito Unesco». La ratio dell'intervento è chiara. «Da un parte - chiosa - abbiamo messo al centro l'ascolto dei cittadini, dall'altro abbiamo pensato che i marciapiedi siano i luoghi che noi percorriamo di più e che utilizziamo nelle maniera più disparate. Marciapiedi e strade a posto aumentano il senso di appartenenza dei cittadini a Ferrara». © RIPRODUZIONE RISERVATA «Arredo urbano, una priorità»
IL SINDACO

«L'arredo e il decoro urbano sono una priorità - sottolinea il sindaco Alan Fabbri - e con questo stanziamento andremo a intervenire in diverse vie della città e in quelle delle frazioni in modo sistematico».