scarica l'app
MENU
Chiudi
06/06/2020

Marche, oggi chiude il Bertolaso Hospital: aveva un solo paziente

Il Fatto Quotidiano - Andrea Sparaciari

COME QUELLO ALLA FIERA DI MILANO
Marche, oggi chiude il Bertolaso Hospital: aveva un solo paziente SPARACIARIA PAG. 6 Fino a ieri, per dirla con il suo creatore Guido Bertolaso, era l ' esempio che l ' Italia avrebbe dovuto seguire nella lotta al Covid-19. Ma da oggi non esiste più. È il " Covid Center " di Civitanova Marche, l ' ospedale da 84 posti letto tra terapia intensiva e sub-intensiva, costato 12 milioni, entrato in funzione il 23 maggio scorso e che da stasera chiude i battenti. Meno di una ventina i pazienti ricoverati in tutto, mai più di tre insieme. Alle 20 l ' " astronave supertecnologica " (definizione by Bertolaso), sorella minore dell ' altrettanto inutile ospedale concepito sempre dall ' ex capo della Protezione Civile alla Fiera di Milano, abbasserà la c l a i re . L ' ultimo degente ieri ha avuto il doppio tampone negativo. Poi, nei corridoi dell ' Astronavina circoleranno solo le guardie giurate. Rimarranno così inutilizzate le attrezzature mediche da 6 milioni di euro e le opere murarie costate altri 6 milioni. Ma rimarranno anche gli strascichi giudiziari e le polemiche. I primi partono dall ' esposto presentato il 27 maggio da un gruppo di cittadini e associazioni per supposti reati di falso in atto pubblico e irregolarità rispetto alle norme sugli appalti pubblici, sui quali sta indagando la Procura di Macerata. I magistrati dovranno far luce sul ruolo giocato dal Corpo Italiano di Soccorso dell ' Ordine di Malta (Cisom), sul cui conto corrente sono transitate le donazioni di cittadini e aziende. Soldi privati che, per gli esponenti, sarebbero diventati pubblici nel momento in cui sono stati donati alle istituzioni, sebbene " di rottati senza alcun apparente motivo " sul conto di Cisom. Le polemiche, invece, sono politiche e investono la scelta del presidente della Regione, Luca Ceriscioli, di scommettere sull ' Astronave anche quando l ' epide mia era in evidente regresso e gli ospedali " te r re s t r i " riuscivano a soddisfare la richiesta di terapie intensive. La prima a puntare il dito contro l ' operazione " Co vid Center " , già all ' inizio di aprile, era stata Daniela Barbaresi, segretaria regionale Cgil. Poi i sindacati dei medici hanno denunciato come le strutture ospedaliere fossero " s a cc h e g g i a te " di medici e infermieri, dirottati da rigidi ordini di servizio verso l ' Astronave. Che però è sempre rimasta praticamente priva di pazienti. Critiche anche sui costi di gestione: si prevedevano circa 1,5 milioni di euro al mese per il mantenimento. Un salasso per la sanità regionale. " Al di là dell ' incomprensibile scelta di fare quell ' ospedale - sottolinea Claudio Maffei, ex dirigente sanitario marchigiano - bisogna capire cosa intendono farne. Lo terranno fermo fino a settembre, per vedere se ci sarà una ripresa del virus. Ma ora i nostri ospedali si sono attrezzati e, anche se ci fosse una nuova impennata dei casi, saremmo pronti. Quindi rimarrebbe inutilizzato " .

Foto: La visita Guido Bertolaso FOTO ANSA