scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
25/06/2021

Maranello, 80mila euro alle attività in crisi a causa della pandemia

QN - Il Resto del Carlino

MARANELLO Ottantamila euro assegnati a fondo perduto alle attività economiche di Maranello più colpite dalla crisi. E' la boccata d'ossigeno stanziata dall'amministrazione comunale attraverso il bando per sostere le piccole e medie imprese messe alle corde dalle conseguenze della pandemia. Dopo i controlli sulle dichiarazioni rese dai richiedenti nella domanda di contributo, l'iter procedurale si è concluso in questi giorni con l'assegnazione delle risorse alle 74 imprese del territorio di Maranello che hanno fatto richiesta. «Le aziende sono state tra i soggetti più colpiti dalla pandemia - è il commento di Mariaelena Mililli, assessora alle attività produttive - La crisi ha investito duramente, in particolare, le piccole attività che rappresentano il tessuto connettivo del nostro territorio. Con questo bando abbiamo voluto dare una risposta concreta a una situazione di difficoltà che si è protratta per oltre un anno. Un intervento di sostegno che si affianca ad altre azioni già intraprese come la riduzione delle imposte e delle tariffe a carico del commercio locale». Il bando, concordato tra le amministrazioni comunali del Distretto ceramico e condiviso con Cna, Lapam, Confcommercio e Confesercenti, era rivolto alle attività produttive con sede nel Comune, che abbiano avuto nel 2019 un volume di attività compreso tra i 30mila e i 400mila euro, con massimo 5 dipendenti e che abbiano subito nel 2020 un calo degli affari pari o superiore al 33% rispetto all'anno precedente. «Alle risorse - spiegano dal Comune - hanno potuto accedere anche gli imprenditori finora esclusi dai ristori, ad esempio chi aveva avviato la propria attività dopo il 30 settembre 2019 ed era impossibilitato a dimostrare un calo di fatturato secondo i criteri fissati da altre misure di sostegno alle aziende». I contributi assegnati tramite il bando saranno erogati direttamente sul conto dell'impresa.