MENU
Chiudi
17/07/2018

Manutenzione attrezzi Il Consiglio di stato azzera la gara dell’Asl

Il Secolo XIX

ARISA NEL MIRINO
Per il Tar di Genova, quei due appalti fatti da Alisa, per la manutenzione delle apparecchiature in genere e per il settore di quelle elettro medicali, andavano bene. Per il Consiglio di Stato, no. E infatti, con due distinte sentenze, i giudici di Roma hanno annullato - su ricorso di due societ à sconfitte, Higea e Philips - sia il primo che il secondo lotto della gara. Si parla di sanit à . E' saltato l'atto di nomina della commissione, e dunque tutto il resto. Nel mirino, Alisa. Parti interessate, le due aggiudicatarie, Hospital Consulting e Ge Medical Systems. Una sentenza complessa, in cui c'è un passaggio chiave: non si poteva mettere un presidente esterno nella commissione di gara. Ed il pensiero torna al 2004, quando - pur con altre leggi - un identico errore fece saltare la costruzione del Felettino. La Regione mise a capo della commissione un suo dirigente, quando - per legge - ci voleva un dirigente interno alla Asl 5. Spezia perse l'ospedale. La Bonatti, pronta a finanziarlo, si vide azzerare la gara. La giustizia amministrativa non aveva i margini, per mantenere valido un procedimento viziato alla fonte. E nessuno pag ò , per quell'errore grave. La posta in palio, stavolta, è di minor impatto, anche se l'azzeramento creer à disagi. Il Tar di Genova, in primo grado, aveva respinto tutti e due i ricorsi, che il Consiglio di Stato ha accolto, limitatamente al secondo motivo di censura, quello sulla nomina del presidente della commissione. La legge del 2006, prevede che si possano nominare soggetti esterni solo per "commissari diversi dal presidente " . Alisa ha tentato di far prevalere le sue linee guida, ma i giudici hanno detto no. Hanno scritto che « la scelta del presidente della commissione si ispira ad una logica diversa, rispetto ai componenti semplici » . Innanzitutto, « obiettivi di risparmio » , perch é il presidente interno non ha titolo ad alcun compenso. Inoltre, « trasparenza amministrativa » , perch é il presidente « incardinato nell'amministrazione beneficiaria finale è portatore dell'esclusivo interesse pubblico » . -

Foto: L'ospedale Sant'Andrea

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore