scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
29/06/2021

Manovra da 21 milioni di euro del Comune Focus su piste ciclabili e ristrutturazioni

Gazzetta di Mantova - Sandro Mortari

Ok della giunta alla variazione di bilancio per partecipare al bando. Ora il passaggio in aula per inserire le 17 opere nel piano
Sandro MortariUna maxi variazione di bilancio da 21 milioni e mezzo di euro. È quella approvata dalla giunta qualche giorno fa e che servirà per utilizzare subito un milione e 300mila euro ottenuti dallo Stato e dalla Regione per far fronte all'emergenza Covid e per impostare il futuro piano di rigenerazione urbana da 20 milioni in quartieri ad alta percentuale di edilizia residenziale pubblica.Si tratta, quest'ultima, dell'opportunità offerta dal bando che il consiglio dei ministri ha aperto per ridurre nelle città i fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale. In palio ci sono appunto 20 milioni con cui il Comune intenderebbe finanziare 17 opere pubbliche, tra ciclabili, sottopassi, aree verdi, ristrutturazioni di edifici e impianti sportivi, lavori di restauro a Palazzo Te, per migliorare la qualità della vita in alcuni quartieri. Per partecipare occorre, però, che il consiglio comunale, martedì prossimo (ore 17.30), approvi il piano opere pubbliche con i nuovi inserimenti e poi la successiva variazione di bilancio. «Con questa variazione - spiega il vicesindaco Giovanni Buvoli - mettiamo a bilancio per il 2022 8.780.000 euro e per il 2023 11.220.000 euro. Questa manovra ci permette di inserire nel piano triennale le opere che abbiamo candidato al bando ministeriale per la rigenerazione urbana». In caso di aggiudicazione ecco come verranno spesi i 20 milioni: 1.700.000 euro per la riqualificazione della scuola Allende; 700.000 euro per la riqualificazione dell'area dell'Esedra di Palazzo Te; 1.600.000 euro per riqualificare le Fruttiere di Palazzo Te; 3.600.000 euro per la riqualificazione dell'ex bocciodromo che diventerà un centro culturale giovanile e la palazzina liberty che ospiterà il centro servizi del futuro parco del Te; 1.000.000 per riqualificare il Forte di Lunetta; 900.000 euro per riqualificare l'impianto sportivo del San Pio X con spogliatoi e centro aggregazione famiglie e bambini; 750.000 euro per riqualificare il campo scuola Nuvolari con nuove strutture sportive; 1.000.000 per la realizzazione del sottopasso ciclo-pedonale ferroviario di viale Montello e 1.200.000 euro per quello di Porta Cerese; 900.000 euro per la realizzazione della ciclabile via Amadei, 2.000.000 di euro per quella di viale Piave-piazzale Gramsci e 1.530.000 euro per quella di Borgochiesanuova; 500.000 euro per la riqualificazione di viale delle Aquile; 620.000 euro per riqualificare piazzale Montelungo con verde attrezzato e ricavare un' area camper; 2.000.000 per la demolizione e la ricostruzione del vecchio centro sociale di Lunetta.«Per quanto riguarda quest'anno - dice Buvoli - 900mila euro del Governo saranno utilizzati per le agevolazioni relative alla tariffa rifiuti e altri 300mila, sempre governativi, per far fronte alle minori entrate nei musei dovute al Covid. Infine, dalla Regione abbiamo avuto 190mila euro che utilizzeremo per ridurre i costi per le famiglie dei Cred estivi dai 6 ai 17 anni, dopo che abbiamo finanziato con risorse comunali i Cred per la fascia d'età 0-6 anni». --