scarica l'app
MENU
Chiudi
22/07/2020

MANIAGO Ai nastri di partenza uno dei cantieri più…

Il Gazzettino

MANIAGO
Ai nastri di partenza uno dei cantieri più importanti del secondo e ultimo mandato amministrativo del sindaco Andrea Carli, che scadrà tra due anni: durante la settimanale seduta della Giunta è stata approvata una delibera per dare il disco verde al progetto definitivo-esecutivo per l'adeguamento antisismico della Scuola media Guglielmo Marconi, che da alcuni anni è stata inglobata nell'Istituto comprensivo cittadino. L'importo previsto per i lavori è di 1,9 milioni di euro.
LE MIGLIORIE GIÁ REALIZZATE
La ristrutturazione giunge dopo una lunga serie di migliorie al fabbricato, che hanno anche portato alla cablatura di tutte le aule e dei laboratori, per una didattica sempre più 4.0, anche in ragione della possibilità di dover impartire ancora lezioni a distanza, se la situazione lo richiedesse. «La prossima settimana partirà la procedura per la gara d'appalto - fa sapere, soddisfatto per aver sbloccato l'iter, il primo cittadino -, la cui durata verosimilmente richiederà un bel po': la grande sfida sarà quella di far coesistere i lavori con le attività scolastiche, anche se, ovviamente, alcune fasi dovranno necessariamente essere realizzate durante le prossime vacanze estive».
ACCORGIMENTI SPECIALI
In realtà, l'elaborato grafico e le varie fasi del cantiere erano stati ipotizzati ben prima che l'emergenza Coronavirus sconvolgesse tutto. Per questa ragione, oltre agli accorgimenti tradizionali, sarà necessario anche concordare un percorso che riesca a garantire la fruizione degli spazi per le scolaresche, assicurando il distanziamento sociale. La dirigenza dell'Istituto e il Comune stanno valutando congiuntamente quali misure adottare ed eventualmente dove collocare gli spazi didattici alternativi che si rendessero necessari. «Da questo punto di vista - ha precisato Carli -, l'ottima collaborazione con la dirigente dell'Istituto Hack ci consentirà di risolvere insieme le varie situazioni che si verranno a creare.
ISOLAMENTO ENERGETICO
Al termine dei lavori di consolidamento sarà realizzato anche dell'efficientamento energetico della scuola, con nuove cappottature e serramenti nuovi, per un valore aggiuntivo simile a quello dell'adeguamento sismico. Saranno lavori certamente impegnativi, alla cui conclusione avremo ottenuto finalmente una bella scuola, sicura ed efficiente. Intanto, in attesa di azionare il piccone, speriamo che tutto vada liscio con la gara d'appalto per poter ottimizzare i tempi e partire quanto prima».
Lorenzo Padovan
© RIPRODUZIONE RISERVATA