scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
04/08/2021

Mancano gli autisti, un bando esterno per i servizi scolastici

Gazzetta di Mantova - l.f.

Stanziati 139mila euro per il trasporto e per il pre e dopo scuola. Le opposizioni si astengono sul contributo di tremila euro all'Auser castel d'ario
castel d'arioLa mancanza di autisti per svolgere servizi scolastici "in house" ha costretto l'Amministrazione comunale a procedere con un bando per un appalto esterno. Per far ciò si è dovuto modificare il documento unico di programmazione (Dup), modifica che è stata approvata nell'ultimo consiglio comunale con l'astensione dei due gruppi di opposizione. Sono stati così stanziati 139.000 euro per 48 mesi per il trasporto scolastico e 138.840 euro per il servizio di pre-dopo scuola per 24 mesi. Per Pierluigi Fregna (Un paese migliore): «Il servizio previsto nel Dup si è rivelato un fallimento». « Convengo - ha risposto il sindaco Daniela Castro - ma se non funziona dobbiamo intervenire, cosa che facciamo». Con la terza variazione al bilancio di previsione, approvata con l'astensione delle opposizioni, è stato deciso, tra l'altro, di erogare 3000 euro all'Auser/Centro sociale per il servizio di trasporto in emergenza Covid e 20.000 euro di contributi per le associazioni locali senza scopo di lucro per i danni subiti causa Covid. «Se una associazione non ha svolto attività non dovrebbe avere delle spese» il commento di Fregna. «Abbiamo deciso di sostenere le attività produttive - ha osservato l'assessore al bilancio Mauro Severi - e così facciamo anche per le associazioni. In base a dei parametri previsti nel bando, potranno ricevere contributi per ripianare parte delle perdite subite per i mancati eventi che servono per autogestirsi e finanziare progetti». Nelle comunicazioni il sindaco ha espresso il suo disappunto e rammarico per la chiusura del punto prelievi. Ha brevemente relazionato sull'incontro avuto in Regione Veneto con i colleghi di San Giorgio-Bigarello e il sindaco di Sorgà sul problema della discarica di car-fluff a Pontepossero di Sorgà. Infine sulla chiusura della filiale UniCredit ha riferito di averla appresa a cose fatte. «Purtroppo - ha commentato Angela Remondini, capogruppo di Insieme per Castel d'Ario - il nostro paese sta perdendo sempre più servizi e di conseguenza attrattività». --l.f.