scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
31/03/2021

Madonna di Rosa, la piazza rinasce

Il Gazzettino

Amministrazione e ditta (rimedierà ai guasti) si accordano è stato così scongiurato l'avvio di un contenzioso giudiziario
SAN VITO
Sono partiti i lavori di sistemazione della pavimentazione del piazzale di Madonna di Rosa. A residenti e passanti non sono passate inosservate le transenne poste al centro dell'area e che delimitano la zona centrale oggetto di un intervento straordinario in corso e che durerà diverse settimane, fino alla completa risoluzione del problema. Il caso era stato segnalato ed evidenziato in prima battuta direttamente dall'Amministrazione e da più parti, appena emersi i primi problemi al termine della riqualificazione del piazzale. La questione era che in più punti si erano sollevate le piastre in porfido. Erano seguite richieste di intervento alla ditta esecutrice dei lavori che si era avvalsa a sua volta di una ditta subappaltatrice. Al problema veniva data risposta dalla ditta ma puntualmente si ripresentava. Dopo che tale quadro si era riproposto più e più volte, come previsto dal Codice degli appalti e muovendosi secondo quanto previsto per legge, l'Amministrazione Di Bisceglie ha mosso i primi passi per una vertenza legale nei confronti dell'impresa esecutrice dell'opera.
TRATTATIVA
Nel frattempo, è stata raccolta la piena disponibilità dell'impresa che non si è sottratta al confronto con gli amministratori e si è detta disponibile a farsi carico del caso per trovare una soluzione bonaria e risolutiva al problema. E così con il Comune si è giunti alla definizione di rifare la pavimentazione con la stessa ditta appaltatrice e la ditta subappaltante. Con un vantaggio: senza proseguire una causa legale e i conseguenti tempi lunghi del caso, si può dare una risposta certa ai residenti, alle realtà economiche che si affacciano sul piazzale e ai fruitori di passaggio in tempi relativamente brevi. Il cantiere si è insediato nei giorni scorsi e dopo un sopralluogo del sindaco Antonio Di Bisceglie, dell'assessore Emilio De Mattio e del responsabile unico del procedimento, Ivo Nassivera, i lavori di sistemazione sono partiti. Si prevede di eliminare tutte le parti deteriorate della pavimentazione, sollevando le singole piastre che saranno riutilizzate dove possibile oppure sostituite, tutto a spese dell'impresa che si era aggiudicata l'appalto.
NUOVI PRODOTTI
Prima della nuova posa si interverrà anche sulla parte sottostante della pavimentazione e si utilizzeranno nuovi prodotti utili a garantire stabilità alla pavimentazione. L'intervento riguarderà ogni parte danneggiata del piazzale di Madonna di Rosa. Il cantiere durerà fino a maggio, ma si dovranno comunque tenere in considerazione le giuste condizioni metereologiche per la posa. «Abbiamo agito con serietà, rigore e concretezza e dopo l'avvio della vertenza legale, si è addivenuti a un accordo affinchè l'opera venga rifatta dall'impresa stessa che l'ha eseguita - mette in chiaro il sindaco Di Bisceglie -. Il Comune a maggiore garanzia del buon esito di quanto si sta facendo, ha richiesto che si utilizzino prodotti chimici sostenibili oltre a quelli cementizi. Questa aggiunta permetterà di migliorare la situazione. Cogliamo l'occasione per scusarci per i disagi causati dal cantiere».
GIOIELLO
Con l'intervento in corso il Comune punta così ad addivenire a una risoluzione definitiva del problema ridando splendore che merita al piazzale. I lavori di riqualificazione e pavimentazione del piazzale di Madonna di Rosa, a San Vito, sono stati eseguiti nel 2018 e già l'anno successivo si erano manifestati dei problemi con i primi sollevamenti di alcune piastre. Una questione, quella del piazzale di Madonna di Rosa, oggetto di interrogazioni in Consiglio comunale. Il Comune ha cercato risposte dall'impresa realizzatrice in via bonaria, fino all'avvio di una vertenza legale. L'intervento in corso dovrebbe dare quelle risposte definitive attese e dovute prima di tutto ai residenti e alle attività commerciali che si affacciano sul piazzale.
E.M.
© RIPRODUZIONE RISERVATA