scarica l'app
MENU
Chiudi
01/02/2020

L’operazione Lavori in corso

Corriere Adriatico

Appalti pilotati, tra gli otto sott'inchiesta figurano due geometri e un ingegnere
PESARO Appalti pilotati all'Erap: in queste ore viene passato dagli inquirenti ai raggi x il lavoro dell'ufficio tecnico dell'ente per l'edilizia residenziale pubblica, quello che progetta e controlla i lavori. Dopo le perquisizioni scattate all'alba di mercoledì tra Pesaro, Fano, Colli al Metauro, Serra Sant'Abbondio e Casora, sono otto finora i nomi iscritti nel registro degli indagati dal pm Valeria Cigliola che conduce l'operazione Lavori in corso con la guardia di finanza: di questi tre sono figure dirigenziali dell'ente di via Bramante, si tratta di un ingegnere e due geometri. Tra i reati contestati figurano l'abuso d'ufficio, falso ideologico di pubblico ufficiale, turbata libertà di scelta del contraente e induzione a dare o promettere utilità. L'indagine è scattata nell'autunno del 2018 in seguito a un esposto pervenuto agli inquirenti proprio dall'interno dell'Erap, da parte di un dirigente: i sospetti erano partiti proprio dalla ricorrenza delle stesse imprese per l'esecuzione dei lavori banditi sotto la soglia della gara europea. La finanza ha accertato gravi violazioni delle norme per l'aggiudicazione e la gestione di appalti pubblici che avrebbero appunto favorito titolari di imprese aggiudicatarie in danno dello stesso ente. Gli inquirenti hanno sequestrato documentazione in otto domicili privati, cinque aziende, uno studio professionale nonchè negli uffici di due dirigenti Erap a Pesaro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA