MENU
Chiudi
27/07/2018

Logistica In arrivo da Alis un fondo per l’intermodalità

Economy

SHORT STORIES/
La nuova iniziativa finanziera gli investimenti nella logistica sostenibile di 1300 aziende socie Un fondo finanziato con "centinaia di milioni di euro" da almeno due primarie istituzioni finanziarie che aiuterà le imprese ad accedere al credito necessario per attrezzarsi (o perfezionarsi) nell'intermodalità sostenibile. È la nuova iniziativa dell'Alis - l'Associazione per la logistica intermodale sostenibile - che il presidente Guido Grimaldi ha presentato ad una folta delegazione delle sue 1300 aziende associate: «Un'iniziativa che reputiamo eccezionale, inedita: non è mai esistita un'associazione che creasse un fondo finalizzato a uno scopo industriale così avanzato. Dai veicoli all'hardware ai capannoni, tutti gli investimenti finalizzati all'intermodalità sostenibile verranno finanziati dal fondo». L'occasione per l'annuncio - che sarà presentato presto in tutti i dettagli al mercato - è stata un convegno a Manduria, nella tenuta Li Reni, magnificamente ristrutturata e rilanciata anche sul piano produttivo dal suo proprietario Bruno Vespa leader degli anchorman televisivi e ormai anche imprenditore del vino sul tema: "Lo sviluppo del Mezzogiorno ed il rilancio della filiera agroalimentare attraverso il trasporto intermodale sostenibile". «Un esempio di questo sviluppo possibile? Come sul versante tirrenico l'acqua minerale Sant'Anna, che sgorga in Piemonte, è riuscita a diventare leader sul mercato siciliano abbattendo drasticamente il costo del trasporto», spiega Grimaldi, «qui in Puglia, a Bari, arrivano da Venezia prodotti molto appetiti del Nord a costi di trasporto drasticamente ridotti e tutto questo genera economia virtuosa. Naturalmente anche nel senso inverso, cioè dal Sud verso il mondo: come il gruppo Casillo che con il cabotaggio continentale da Venezia a Bari è riuscito a diventare leader mondiale nell'acquisto, trasformazione e commercializzazione del grano: "Stiamo parlando di competitività di sistema», spiega Pasquale Casillo: «Non dimentichiamoci mai che i problemi sistemici richiedono soluzioni sistemiche... Abbiamo aderito ad Alis perché abbiamo visto in essa una grande opportunità. Un'iniziativa di imprenditori per imprenditori, che in questo caso - e non è sempre così - sono all'altezza del ruolo». All'incontro di M a n d u r i a un panel di prim'ordine: oltre a Guido Grimaldi e a Casillo, il governatore della Regione Puglia Michele Emiliano, il sottosegretario per il Sud Giuseppina Castiello, il direttore generale per la vigilanza sulle autorità portuali M a u r o Coletta, i presidenti delle autorità di sistema portuale per il M a r Adriatico Meridionale e per il M a r Ionio Ugo Patroni Griffi e Sergio Prete e Francesco Sciaudone, managing partner dello Studio legale Grimaldi (solo omonimia) che affianca Alis nelle relazioni istituzionali e regolatorie internazionali. «Il nuovo governo punta tanto sull'abbassamento della tassazione fiscale. In realtà - dice Emiliano - le imprese vogliono innanzitutto una forte semplificazione. Per fare un'opera pubblica oggi ci vogliono mediamente dieci anni, dove nel resto d'Europa ne bastano tre e mezzo. Invece noi abbiamo un codice degli appalti che è una catastrofe». «Dobbiamo far diventare il Sud - sintetizza la Castiello - un nuovo locomotore del Paese. Ed una nuova coniugazione tra il mondo dell'imprenditoria e il pubblico è sicuramente una buona chiave di lettura». La sintesi industriale è di Emanuele Grimaldi: «Con l'intermodalità i costi del trasporto - ha detto - si abbattono di circa il 40%. E le emissioni inquinanti di conseguenza. Risparmi ed efficienza. Ci crediamo profondamente. Il nostro gruppo ha ordinato dodici nuove navi dal rendimento economico ed energetico all'avanguardia, ce le consegneranno a partire dal 2019, ma proprio oggi ho offerto ai costruttori 10 mila dollari al giorno in più per ogni nave se anticiperanno». «Se l'Italia andasse veloce come l'Alis non avremmo concorrenti», conclude Vespa.

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore