scarica l'app
MENU
Chiudi
28/07/2020

Lo Stadio comunale nel degrado

QN - La Nazione

SPOLETO Stadio comunale: c'è il bando per la manifestazione di interesse. «L'erba dello stadio comunale è cresciuta a dismisura e a causa dell'assenza di pioggia sta ingiallendo»: a segnalarlo sono diversi cittadini che, percorrendo viale Martiri della Resistenza, hanno notato la situazione di degrado in cui verte il maggior impianto sportivo della città. La porta carraia rimane aperta perché sono in corso i lavori di consolidamento della zona della tribuna prato, ma è prevista anche la realizzazione di una vasca di raccolta dell'acqua per l'irrigazione del campo da calcio. Una serie di lavori propedeutici all'assegnazione della gestione dell'impianto, da definire con un avviso pubblico. Dopo circa un anno dalla revoca della convenzione per l'utilizzo dell'impianto sportivo allo Spoleto Calcio della nuova proprietà arabo-americana, il Comune quindi si prepara ad individuare un nuovo gestore. Durante l'inverno lo stadio era stato affidato provvisoriamente alla società sportiva Polizia Penitenziaria, che aveva eseguito le operazioni di manutenzione per rendere campo e spogliatoi nuovamente fruibili. L'affidamento provvisorio sarebbe scaduto il 31 luglio, ma con l'emergenza Covid l'amministrazione aveva proposto alla Penitenziaria la proroga fino al 30 giugno 2021. Nel frattempo però anche lo Spoleto Calcio aveva avviato le procedure per tornare a gestire l'impianto, affidando le carte all'avvocato spoletino Marco Bellingacci. Il Comune vanta verso lo Spoleto un credito di 30mila euro, ma quando l'accordo tra le parti sembrava potesse andare a buon fine è arrivata la notizia della presidente Principessa Norah Al Saud non più interessata a proseguire l'esperienza spoletina. La Polizia Penitenziaria ha rinunciato alla proroga, lo Spoleto non è più interessato a gestire l'impianto e il Comune si è trovato costretto a procedere con l'avviso pubblico. A quanto pare le società sportive locali che sarebbero interessate alla gestione del Comunale sarebbero due: Bm8, società che prende parte al campionato di prima categoria, e la Ducato Spoleto, che disputa il campionato di eccellenza e che vanta uno dei settori giovanili più numerosi dell'Umbria. Bando per l'affidamento della gestione o manifestazione di interesse? L'amministrazione ha optato per la seconda, ma se entrambe le società confermassero di essere interessate alla gestione il Comune dovrebbe procedere con il bando pubblico che prevede tempi precisi e l'affidamento dell'impianto potrebbe anche slittare di diversi mesi. L'affidamento è fino al 2024, il canone annuo è di 5mila euro mentre per la manutenzione del manto erboso sarebbero indispensabili almeno 20mila euro. D. M.