scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
04/05/2021

Lite assessore-opposizione sulle iniziative per i giovani arcola

Il Secolo XIX - So.Co.

ArcolaBotta e risposta fra il consigliere comunale di minoranza Maurizio Gatti e l'assessore Camilla Monfroni, ad Arcola, sul tema delle iniziative mirate ai giovani. È accaduto in consiglio comunale. L'esponente della Lega ha contestato la mancata adesione dell'amministrazione civica al progetto "Fermenti in Comune", promosso dall'associazione nazionale dei Comuni. «Chiedo perché - ha detto - non sia stata avanzata alcuna proposta progettuale».L'assessore ha risposto che era stato concesso «troppo poco tempo, per elaborare dei progetti». Con dispiacere, ha aggiunto, si è deciso di lasciar perdere, sperando che il bando esca ancora nei prossimi anni. Monfroni ha lamentato che «si parli poco dei disagi dei giovani in epoca Covid», citando esperienze dirette di rinuncia ai «progetti di vita», andati in fumo a causa del periodo. L'assessore ha riferito di due iniziative in progettazione, in collaborazione con le consigliere delegate Carfagnini e Bianchini, «un sportello per favorire la nascita di una cooperativa di comunità» ed un altro «di supporto informativo».Gatti si è detto insoddisfatto della risposta: «Era un'opportunità, garantiva un finanziamento, è stata persa un'occasione che altri Comuni attorno, di destra e di sinistra, hanno colto e portato avanti, sui temi dell'uguaglianza, dell'inclusione, della formazione e della cultura. Il fatto che ci saranno altri bandi non è una giustificazione. Proprio perché siamo fermi a causa del Covid, si dovrebbe programmare di più». L'assessore Monfroni ha ribattuto che «non aver partecipato al bando non significa non aver progettato altro». Gatti è rimasto della sua opinione: «Fatti - ha detto - e non parole». --So.Co.© RIPRODUZIONE RISERVATA