scarica l'app
MENU
Chiudi
09/06/2020

LETTURE DI DIRITTO

ItaliaOggi Sette - Francesco Romano

Autori - Giulio Benedetti e Renato Portale Titolo - La gestione Iva delle agenzie viaggi Casa editrice - Giuffrè Francis Lefebvre, Milano, 2019, pagg. 135 Prezzo - Euro 17 Argomento - Il turismo è da sempre uno dei settori più importanti dell'economia e lo è diventato ancora di più in un'epoca caratterizzata dalla globalizzazione economica quale è quella attuale. Si tratta di un ambito particolarmente complesso e comprende intermediari con caratteristiche e strutture diversi, così come diverse tipologie di fornitori di servizi turistici. All'interno di questi, il settore delle agenzie di viaggio e turismo opera da sempre, dal punto di vista amministrativo e fiscale, all'interno di regole proprie e specifiche che tengono conto delle particolarità del settore, soprattutto da un punto di vista di gestione dell'imposta sul valore aggiunto. Le agenzie viaggi, infatti, il più delle volte rendono prestazioni plurime (i cosiddetti «pacchetti turistici») che interessano diversi luoghi situati in Italia, in Europa e fuori dall'Europa. Devono, quindi, gestire problematiche che riguardano il luogo di imposizione, la base imponibile e la detrazione dell'Iva pagata a monte e questo crea difficoltà pratiche che possono essere di ostacolo all'esercizio della attività. Per tale motivo il legislatore comunitario ha istituito un regime particolare basato sul metodo deduttivo «base da base» per la vendita di viaggi «all inclusive». Per orientarsi con tranquillità tra le fonti normative, di prassi e di giurisprudenza che regolamentano il settore delle agenzie viaggi segnaliamo il volume scritto da Giulio Benedetti e Renato Portale per la casa editrice Giuffrè Farancis Lefebvre. Si tratta di un'opera che inquadra sistematicamente le modalità operative con le quali il mondo agenziale si organizza da un punto di vista amministrativo e fiscale, dando per assodate le regole fondamentali di funzionamento dell'iva ordinaria e tutto ciò che vi gravita attorno. Per tale motivo il testo è destinato espressamente ai consulenti amministrativi e fiscali delle agenzie viaggi che avranno l'occasione di approfondire le problematiche proprie di tali attività connesse alla gestione dell'imposta sul valore aggiunto. Autore - Fabio Cintioli Titolo - Per qualche gara in più Casa editrice - Rubettino Editore, Catanzaro, 2020, pagg. 130 Prezzo - Euro 15 Argomento - Una c o n v e r s a z i o n e, tra sé e sé, quella proposta da Fabio Cintoli, tra i massimi esperti di diritto amministrativo, sulle grandi sfide che attendono il diritto degli appalti. In un momento storico in cui l'economia soffre dei gravi effetti della pandemia, gli appalti pubblici possono costituire una soluzione vitale per il rilancio del Paese. Cintioli affronta 10 grandi temi, dal ruolo dell'Anac alla necessità di ripensare il codice degli appaltigare al principio di concorrenza, inteso in senso politicamente corretto. Tutto visto nell'ottica di dotare il sistema Paese e il mondo imprenditoriale di armi realmente efficaci per affrontare la ricostruzione post Covod-19. L'esempio avanti agli occhi di tutti è la ricostruzione del Ponte di Genova, resa possibile con deroghe e norme più adatte allo stato di necessità. Cintioli, tuttavia, non si limita ad una dotta e stimolante conversazione: propone anche 13 interventi concreti. Alcune provocatorie, ma affascinanti, definitive o temporanee: rivedere il ruolo di Anac e istituire, al posto di un'autorità unica, due autorità distinte. La prima, che potrebbe mantenere la denominazione Anac, incaricata di occuparsi di prevenzione amministrativa della corruzione, la seconda incaricata di occuparsi di contratti pubblici. Questa seconda non dovrà più essere intitolata, come accadeva in passato, alla «vigilanza», ma dovrà essere un'autorità che nasce per favorire l'attuazione degli appalti pubblici anziché vigilare su di essi. Inoltre, modificare, nella sola fase temporanea e derogatoria, le norme sul processo amministrativo, prevedendo che dopo la fase cautelare - da svolgersi in modo effettivo e non come mero transito al giudizio di merito -, se non vi è stata sospensiva, si proceda solo con la domanda di risarcimento del danno e non più con la tutela di annullamento. Un libro utile non solo agi operatori, ma anche ai politici in cerca di consenso e di spunti di lavoro concreti. Autore - Aa.vv. Titolo - Nuova guida all'affitto breve Casa editrice - Wolters Kluwer, Milano, 2020, eBook Prezzo - Euro 10,30 Argomento - La disciplina che regolamenta i rapporti di locazione di breve durata (c.d. «affitti brevi») è stata recentemente oggetto di attenzione da un lato da parte del legislatore fiscale ed amministrativo e dall'altro dalla g i u r i s p r u d e n za costituzionale (sent. 84/2019). Diversi sono i profili da tenere in considerazione quando ci si avvicina alla disciplina in oggetto, da quello contrattualistico a quelli urbanistici a quelli fiscali e l'opera edita da Wolters Kluwer intitolata Nuova guida all'affitto breve li approfondisce in maniera chiara e puntuale. Oltre a tali aspetti gli autori, alla luce delle recenti novità normative e giurisprudenziali, prendono in considerazione problematiche che riguardano l'utilizzo della singola unità immobiliare collocata in un condominio ad uso residenziale, i rapporti con il regolamento e con la sicurezza e tranquillità dei condomini, gli strumenti a tutela dei consumatori, gli aspetti fiscali e gli adempimenti amministrativi. a cura di Francesco Romano © Riproduzione riservata