scarica l'app
MENU
Chiudi
29/08/2018

L’ente si riorganizza Staff del sindaco e Peep modifiche da settembre

Il Tirreno

grosseto
GROSSETOC'è chi cambia funzionario, chi passa a un nuovo servizio, chi avrà un nuovo dirigente. Una serie di manovre all'interno della struttura organizzativa del Comune di Grosseto partiranno dal 1° settembre per consentire una gestione più funzionale. Questo almeno è il proposito dell'assessore all'organizzazione e alle risorse umane Giacomo Cerboni che in questo scampolo d'estate ha dato il via - la sua proposta è stata suggellata dal voto favorevole della giunta il 14 agosto, delibera 286 - alla seconda serie di modifiche nell'organizzazione del personale, dopo la prima del 2016. «Quello era un percorso avviato ma non concluso - spiega Cerboni - Questo è il secondo passaggio di un'ulteriore riorganizzazione che ci sarà a gennaio e un'altra in vista di pensionamenti nel corso del 2019, ad esempio quello del ragioniere capo». Le novità riguardano quattro ambiti: staff del sindaco, Aree Peep, Pari opportunità e Sociale-sport. «Lo staff del sindaco finora era un servizio autonomo; d'ora in poi sarà incorporato nell'esistente servizio affari istituzionali, ma rimane in area segreteria generale», spiega Cerboni. «Le cinque persone che vi lavorano mantengono stesso dirigente ma cambiano funzionario: la dottoressa Pascucci». Il servizio Aree Peep passa da autonomo a incorporato nel servizio patrimonio e partecipazioni. Cambia anche di settore: non più sotto Marco De Bianchi ma sotto Nazario Festeggiato. «La storica funzionaria Ginanneschi è andata in pensione il 31 luglio - dice l'assessore _. L'ex sindaco Bonifazi lo aveva spostato sull'Urbanistica dopo il caso del Peep Pizzetti. Poi negli ultimi 15 anni le aree Peep hanno garantito al Comune 900mila euro all'anno di introiti di riscatti, ma ora è un filone a esaurimento». Quattro dipendenti cambieranno dirigente. La funzione Pari opportunità passerà dal servizio sociale e sport al servizio educativo «così l'assessora Veltroni avrà un unico funzionario e un unico dirigente di riferimento», spiega Cerboni. Lo Sport e il sociale cambiano settore e faranno capo al segretario generale Ruggiero, responsabile delle attività intersettoriali. «Le nuove regole anticorruzione dell'Anac fanno rientrare anche l'impiantistica sportiva sotto le norme sugli appalti», spiega Cerboni. Ma che succederà per chi lavora in Comune? E per i cittadini? Cerboni spiega: nessun trasloco, «al massimo cambia la carta intestata, ma in questo modo avremo una migliore organizzazione per un servizio migliore». -- F.F.