scarica l'app
MENU
Chiudi
16/07/2020

«Legalità per lo sviluppo e il rilancio dell’economia»

Il Messaggero

L'INTERVENTO
PERUGIA «La legalità come strumento di sviluppo e di rilancio di un'economia in sofferenza, anche e soprattutto dal punto di vista turistico». Ne è convinto Augusto Manzotti, segretario regionale di Cisl Umbria, che richiama «tutte le forze politiche, associazioni datoriali e categorie economiche per unire gli sforzi al fine di sostenere tutte le iniziative volte a far emergere il malaffare senza esitazione». Manzotti sottolinea in una nota prima di tutto l'importanza della consapevolezza (invitando alla promozione della cultura della legalità a partire dalle scuole) e insiste che «questi fenomeni malavitosi, inoltre, sono pericolosi anche per la salute del tessuto produttivo. La concorrenza sleale diventa mortale per quella parte di economia sana e per tutte quelle aziende che sono il valore aggiunto della nostra regione. Aziende che devono essere supportate anche dal sistema del credito, che trova una risorsa strategica negli istituti territoriali». Per la Cisl Umbria «bisogna superare la politica del massimo ribasso, evitare la modifica o deroghe al codice degli appalti e contrastare gli attacchi al Durc con congruità per riuscire a rinforzare strategie funzionali alla difesa della legalità. Nello specifico, il Documento Unico di Regolarità Contributiva assume, così come in passato, una rilevanza strategica anche e soprattutto per la ricostruzione delle aree colpite dal sisma. Da evitare che si possano creare i presupposti di uno spopolamento di aree umbre, impoverendo in maniera irreversibile il tessuto della nostra regione».
E. Prio.