MENU
Chiudi
14/03/2018

” Le tangenti erano alla luce del sole ” Arrestato Astaldi

Il Fatto Quotidiano - SAUL CAIA

M E S SI NA Lavori pubblici Corruzione per l ' appalto della Siracusa-Gela, ai domiciliari il capo di Condotte Spa e un ex consigliere di Crocetta
M e ss i n a La tangente da " 1 milione e 650 mila euro " era riportata nel capitolato d ' a ppalto, " alla luce del sole " , appena camuffata tra fatture e consulenze legali. Lo scrive il gip di Messina Salvatore Mastroeni, a seguito dell ' inchiesta della Procura peloritana guidata da Maurizio de Lucia, sull ' appalto del tratto autostradale Siracusa-Gela. Sei arresti tre gli undici indagati che sono imprenditori, avvocati e funzionari pubblici accusati a vario titolo di turbativa d ' asta, abuso d ' ufficio e corruzione. Ai domiciliari sono finiti gli imprenditori Duccio Astaldi, presidente del consiglio di gestione del colosso Condotte Spa, e Antonio D ' Andrea, a capo del Cda di Cosige Scarl, che avevano costituito il Raggruppamento temporaneo di imprese per partecipare alla gara. MILANESE di nascita, Astaldi è cugino di Paolo che guida l ' omoni mo gruppo aziendale. Ha studiato al liceo Tasso a Roma, si è laureato in ingegneria alla Sapienza nel 1989 ed è un volto noto del mondo dell ' edilizia, avendo ricoperto per due anni la presidenza dell ' Eic (European International Contractors), aderente alla Federazione Europea dell ' Industria delle Costruzioni. Astaldi guida dal 2008 la Condotte, che ha costruito il Mose di Venezia, la Metro A e la Nuvola di Fuksas di Roma e altre infrastrutture in mezzo mondo. Secondo il gip, emerge un " tas so d ' illegalità neanche facilmente immaginabile " , e una " spregiudi catezza, basata evidentemente su un senso d ' impunità " degli indagati, con gli imprenditore che si sarebbero avvalsi della " interme d ia zi o ne " degli avvocati Nicola Armonium (in carcere) e Stefano Polizzotto (ai domiciliari), che fino al 2013 è stato consulente dell'ex governatore Rosario Crocetta. L ' obiettivo, nel 2014, sarebbe stato corrompere i dirigenti del Consorzio Autostrade Siciliane (Cas), per ottenere l ' appalto della Siracusa-Gela, e tra loro il vicepresidente Antonino Gazzara, anch ' egli in carcere. " Colpisce - osserva il giudice - la creazione di un fondo, con i soldi pubblici degli appalti, per consulenze e contatti, una riserva per tangenti e corrompere funzionari alla luce del sole e, ancor di più, che tale fondo sia stato autorizzato dall ' am m in i st r az i on e pubblica " . Era infatti il Cas, ente pubblico non economico concessionario dell ' Anas, a occuparsi del bando del tratto " Ispica viadotti Scardina e Salvia Modica " , nel secondo tronco dell ' autostrada. Concorrono otto aziende, tutte raggruppate in Rti e consorzi, e vince il duo Condotte-Cosige. Tecnis Spa e Sics Spa, sconfitte, presentano un ricorso al Tar di Catania, che nega la sospensiva ma ravvisa " numerose irregolarità " e trasmette gli atti ai pm di Messina e Siracusa per valutare eventuali reati. Al giudice del Tar risulta " strano " che i vincitori avessero apportato delle " mo difiche cosi rilevanti " al progetto iniziale, e che " la commissione abbia ritenuto esaustivi i chiarimenti forniti " , " senza quindi acquisire ulteriori (seri) elementi di valutazione " . Nel corso dell ' iter, il responsabile del procedimento Gaspare Sceusa, oggi ai domiciliari, costituisce una sottocommissione per " valutare la congruità delle offerte anomale " . Secondo l ' accusa però, Sceusa insieme agli altri componenti della commissione Pietro Mandanici, Sebastiano Sudano e Antonino Recupero, tutti indagati, avrebbero turbato la gara " con mezzo fraudolento " , in quando avrebbero fissato " svariate sedute con il dichiarato intento di ottenere chiarimenti sull ' analisi di spesa " , e in seguito valutato " po sitivamente le giustificazioni della Rti Condotte d'acqua Spa e Cosedil " , affidando loro l ' appalto da " 289.560.523 euro " . IL VICEPRESIDENTE G azzar ra, scrive il gip, " avrebbe messo a frutto ruolo e contatti " , " per ottenere vantaggi e utilità di tipo economico " ,e " incarichi di consulenza da parte di Armonium " , avvocato e amministratore di fatto della Pachira Partners, società di consulenza della Cosige Scarl, che avrebbe tessuto le relazioni corruttive tra pubblici e privati. Nelle numerose intercettazioni agli atti, il gip evidenzia le conversazioni tra l ' inge gnere Giuseppe Irace e l ' avvocato Giacomo Pacelli, entrambi del gruppo Condotte, nel corso della quale sarebbe emersa una tangente da " 300 mila euro " in favore di Gazzarra, pur non essendo stata riscontrata da " ac certamenti bancari " . Il fondo destinato alla corruzione, però, secondo l ' a ccusa, ammontava a 1 milione e 650 mila euro. Irace e Pacelli per il giudice erano " consapevoli della trama corruttiva " , tanto da preoccuparsi " di trovare eventuali giustificazioni da fornire sulla già erogata anticipazione di parte del corrispettivo alla società " . A seguito dell ' indagine peloritana, Astaldi si è dimesso dalla sua carica in Condotte. L ' ord i n a n z a " S preg iud icate z z a " nel truccare la procedura: le mazzette mas cherate da consulenze La scheda L ' I N C H I E STA Undici persone sono indagate, sei arrestati tra carcere e domiciliari per co r r u z i o n e , abuso d ' ufficio e t u r b a t i va d ' asta nell ' a p p a l to del 2014 per un troncone dell ' a u to s t ra d a S i ra c u s a Gela GLI I N DAG AT I Tra gli a r re s t a t i D u cc i o Astaldi, p re s i d e n te del Consiglio di gestione di Condotte Spa e i re s p o n s a b i l i del Cas, il co n s o r z i o delle a u to s t ra d e siciliane, co n ce ss i o n a r i o dell ' Anas

Foto: A r re st at i Duccio Ansaldi di Condotte Spa e Stefano Polizzotto Ansa

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore