scarica l'app
MENU
Chiudi
13/01/2019

Le nuove regole per il mercato di Vittoria

Giornale di Sicilia

}Per i necessari lavori a Cava d ' Ispic a siamo costretti a chiudere la strada al traffico per un paio di mesi Ignazio Abbate Operatori di altre zone potrebbero fare il loro ingresso Ra g u s a
Pubblicato il bando che permetterà l ' assegnazione dei 74 box per i prossimi sette anni
Francesca Cabibbo V I T TO R I A Il nuovo corso del mercato ortofrutticolo di Vittoria. La commissione prefettizia vara nuove regole per la gestione dell ' ortomercato di contra da Fanello. Dal 9 gennaio è stato pubblicato il bando che permetterà l ' as segnazione dei 74 box, per sette anni. L ' attuale struttura del mercato, dove operano dei concessionari che gestiscono le operazioni commerciali da decenni, potrebbe mutare radicalmente. Il bando potrebbe permettere l ' ingresso nel mercato di nuovi operatori commerciali, provenienti anche da altre città, secondo le nuove regole che sono state fissate dalla commissione prefettizia nel nuovo regolamento, approvato un mese fa, e trasferite poi anche nel bando per l ' assegnazione dei box. Il bando è stato concordato con il presidente dell ' Anac, Raffaele Cantone. Per Vittoria, si tratta di una rivoluzione epocale. Il mercato ortofrutticolo, nato dapprima a Scoglitti, poi trasferito a Vittoria in piazza Matteotti (con pochi box e pochi operatori) ha subito poi un ' a cce l e r a z i o n e in coincidenza con il boom delle coltivazioni sottoserra che ha trasformato il volto di una città prima molto povera, trasformandola nel vero cuore pulsante dell ' economia del sud est siciliano e punto di riferimento per l ' ortofrutta del sud. Vittoria è il più grande mercato alla produzione del meridione dopo Fondi (Lazio). In mercato si trasferì poi nello slargo tra via XX settembre e via Di Vittorio e infine nella nuova sede di contrada Fanello. Nel tempo, esso è divenuto sempre più crocevia commerciale e, attorno ad esso, è cresciuto anche un fiorente indotto che, non di rado, è finito in varie inchieste giudiziarie per le numerose colleganze con il mondo criminale. Nessuna inchiesta ha però mai toccato direttamente il mercato ortofrutticolo. Da alcuni anni, al mercato operano 68 concessionari (commercianti o commissionari). I sei box liberi erano stati messi a bando dall ' ammini strazione Nicosia, ma la commissione di gara rinunciò a causa delle pressioni ricevute. Anche il nuovo sindaco Giovanni Moscato (che ha cessato il suo mandato l ' 1 agosto scorso a causa del commissariamento del comune) provò ad assegnare i box e, per questo, aveva chiesto alla Prefettura la nomina di una commissione esterna all ' ente. Lo scioglimento è però arrivato prima che questo progetto potesse attuarsi. Sul bando per l ' assegnazione dei box, probabil mente finito nel mirino di interessi poco chiari, è stata aperta un ' inchie sta della magistratura iblea a seguito degli esposti presentati dagli stessi sindaci. La nuova commissione prefettizia, presieduta da Filippo Dispenza, ha deciso di azzerare tutto. Tutti i 74 box verranno messi a bando: imprese quarantennali o più potrebbero dover cessare la loro attività nell ' ortomercato. I criteri dettati dal bando assegnano però un punteggio aggiuntivo proprio sulla base dell ' anzianità commerciale, della di mensione dell ' azienda, dell ' anziani tà di presenza presso un mercato alla produzione e all ' ingrosso dei pro dotti ortofrutticoli con dimensione e consistenza non inferiore a quello di Vittoria, volume d ' affari, progetto di sviluppo commerciale d ' i m p re s a , certificazioni di qualità posseduta dall'impresa, personale impiegato, proposta di soluzione di qualità in materia ambientale, sociale e del lavo ro. L ' associazione dei concessionari terrà delle riunioni nei prossimi giorni per valutare il nuovo bando, con l ' ausilio di alcuni esperti del set tore e di un legale. ( * FC * )

Foto: Mercato ortofrutticolo. Dal 9 gennaio è pronto il bando per l ' assegnazione dei 74 box