MENU
Chiudi
07/10/2018

Le multe? Si potrà vederle da casa Basterà un «clic»

L'Arena di Verona

LEGNAGO. Il nuovo appalto consentirà ai trasgressori di scaricarle sul pc
Le contravvenzioni per eccesso di velocità rilevate dagli autovelox fissi e dai semafori dotati di «Parvc» saranno inserite sul portale internet del municipio
Multe per eccesso di velocità scaricabili direttamente dal computer di casa. D'ora in avanti, chi verrà «pizzicato» con l'auto a superare i limiti in vigore sul territorio comunale di Legnago, oppure passerà con il rosso, a partire dall'anno prossimo, potrà consultare verbali e foto dal proprio pc. È questa la principale novità contenuta nel nuovo appalto per la gestione e spedizione dei ventimila verbali compilati ogni anno dagli agenti del comando di via Matteotti. In base al contratto, che durerà quattro anni a partire dal primo gennaio, il Comune staccherà per il servizio, a favore della società «Maggioli spa» di Santarcangelo di Romagna (Rimini), un assegno complessivo di 198mila euro, corrispondenti a circa 50mila euro all'anno. Ottenendo un risparmio complessivo di oltre 100mila euro rispetto al prezzo di partenza di 300mila euro che era stato fissato da Palazzo de' Stefani. La società romagnola, giunta prima rispetto ad altre tre aziende concorrenti, si occupa già dell'elaborazione delle sanzioni legnaghesi dal 2016. Per il nuovo quadriennio «Maggioli spa» ha chiesto a Palazzo de' Stefani un importo unitario, per verbale, di 2,48 euro rispetto ai 3,75 euro posti dall'ente locale come base per la gara. Tra gli impegni fissati per l'azienda riminese, dunque, ci sarà l'allestimento, all'interno del portale del Comune, di un'apposita pagina informativa, consultabile dal cittadino, nella quale verranno messi a disposizione degli utenti tutti i dati relativi ai verbali concernenti le violazioni in materia di limiti di velocità e passaggio con il semaforo rosso rilevate dai due autovelox fissi di San Vito e Ponte Limoni, lungo la Regionale 10, nonché dai due rilevatori «Parvc». Questi ultimi, sono installati, rispettivamente, all'incrocio semaforico di via Malon, alle porte della città, e in quello di via De Massari, in pieno centro. Attraverso i rilevamenti effettuati da questi quattro impianti, ogni anno, vengono staccate 15mila multe che, a partire dai prossimi mesi, potranno essere visionate, con tanto di foto, dai trasgressori direttamente da casa. Senza costringerli, quindi, a recarsi di persona al comando di via Matteotti per verificare i verbali come accade finora. Secondo il capitolato d'appalto redatto dal municipio, dunque, per queste due tipologie di sanzioni saranno disponibili sul web, per gli interessati, non solo le immagini dei passaggi rilevati, ma anche gli estremi del verbale, le date, le caratteristiche del veicolo, l'importo della sanzione e delle spese, oltre ad eventuali allegati. In base al nuovo contratto, inoltre, la «Maggioli spa» continuerà a trattare i verbali che, opportunamente scansionati, le saranno inviati dal comando del distretto «Basso Adige», che comprende anche i due Comuni consociati di Castagnaro e Terrazzo. Tra i compiti della società ci sarà la stampa e consegna degli atti a Poste Italiane o ad altro soggetto abilitato per la notifica, entro cinque giorni dalla ricezione del file con i dati dei verbali, da consegnare ai trasgressori. Sgravando così gli agenti di una parte burocratica non indifferente e rendendo più puntuali le notifiche, visto che gli atti verranno spediti a cadenza settimanale. Sul fronte invece delle sanzioni staccate dai vigili in città, lo stesso comandante della polizia locale, Luigi De Ciuceis, evidenzia un ulteriore incremento dell'1 per cento delle infrazioni. Tanto che la percentuale dei trasgressori che pagano le contravvenzioni entro i termini è salita a quota 71,43 per cento. «Nel semestre che va da ottobre 2017 a marzo 2018», sottolinea De Ciuceis, «su 9.894 sanzioni ben 7.068 sono state estinte attraverso il pagamento in misura ridotta previsto dalla legge».Il contraddittorio avviato con gli automobilisti morosi, ha consentito invece di raggiungere una riscossione ordinaria superiore al 50 per cento attraverso l'invio di ruoli. Sono stati inoltre spediti 2.052 avvisi di pre-ruolo relativamente al periodo compreso da ottobre 2017 a marzo 2018, che hanno permesso a 278 automobilisti, pari al 13,54 per cento, di estinguere il loro debito nei confronti del municipio. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore