scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
07/05/2021

Le frazioni al centro Ecco i lavori previsti

QN - La Nazione

CAPANNORI Il piano triennale delle opere pubbliche dovrà essere modificato per inserire piani di valorizzazione ulteriore delle frazioni nell'ambito del progetto «Città di Capannori 40 paesi». E' già arrivato il semaforo verde da parte della giunta. Dopo l'avvio di lavori nel capoluogo e nelle frazioni centrali, legate in particolare ai finanziamenti PIU, adesso l'amministrazione Menesini ha messo a punto nuovi progetti per riqualificare e valorizzare i paesi per partecipare al bando nazionale di rigenerazione urbana che per un Comune con le caratteristiche del capoluogo della Piana può finanziare opere fino a 5 milioni di euro. Le nuove proposte inserite nel piano triennale che parteciperanno al bando, sono nove: riqualificazione dell'area di comunità di Paganico; recupero architettonico dell'area del centro storico di S.Giusto di Compito, miglioramento del centro di Verciano, San Gennaro, Sant'Andrea in Caprile, Colle di Compito, riqualificazione centro sportivo e di aggregazione di Pieve San Paolo e dell'area dei Laghetti di Lammari, realizzazione dell'area a servizio del parco e della scuola in via della Chiesa a Marlia. Sul fronte dell'edilizia scolastica sono stati inseriti due nuovi interventi relativi alla realizzazione del nuovo asilo di Lammari e all'adeguamento, ristrutturazione e ampliamento della Materna di Colognora di Compito che parteciperanno ad altri bandi. «Dopo aver iniziato a realizzare opere nella frazione capoluogo e nelle frazioni centrali del territorio grazie agli importanti finanziamenti legati ai progetti PIU adesso vogliamo concentrarci sulle altre aree del territorio, dando il via alla seconda fase del progetto 'Città di Capannori: 40 paesi' con l'obiettivo di dotare tutte le frazioni di opere necessarie alla comunità, a dimostrazione che per noi ogni singolo borgo paese è importante - spiega l'assessore ai lavori pubblici, Davide Del Carlo - abbiamo inserito alcuni nuovi progetti con cui parteciperemo a un bando nazionale per reperire le risorse necessarie. Al contempo stiamo mettendo a punto un masterplan che comprende opere di riqualificazione per ciascuna frazione. Il tutto attraverso il confronto con i cittadini». Massimo Stefanini © RIPRODUZIONE RISERVATA