scarica l'app
MENU
Chiudi
31/12/2018

Le celebrazioni di Iotti e Ovidio, l’apicoltura e il Catasto frutticolo Ecco le mille mance elettorali

La Stampa - NICOLA LILLO

NELLA LEGGE DI BILANCIO TANTE SPESE A PIOGGIA
ROMA Gli oltre 1100 commi della legge di Bilancio introducono novità a favore di imprese, famiglie, pensionati, in certi casi toccano anche le tasche degli italiani. E non mancano neppure, nella cosiddetta «manovra del cambiamento», le micro-norme che distribuiscono risorse a pioggia da Nord a Sud. Sono ancora assenti però i dettagli delle due misure simbolo volute dal governo reddito di cittadinanza e quota 100 - attesi in un decreto annunciato per i prossimi giorni. Le agevolazioni Come ogni anno anche in questa finanziaria da 31 miliardi (di cui 11 a favore di reddito e quota 100) sono numerose le mance elettorali: è prevista una riduzione delle tasse per i tartufi, per la birra e l'Iva agevolata per i cracker. Una manciata di milioni sono poi distribuiti a favore degli aeroporti di Reggio Calabria e Crotone, dell'apicoltura, del Catasto frutticolo nazionale, per istituti come il Gran Sasso Science Institute, il Cnr, l'Accademia dei Lincei o per le celebrazioni di Nilde Iotti, dello storico Renzo De Felice e per l'anno di Ovidio. Tra queste misure ci sono anche quelle a favore di Roma, in realtà un po' più pesanti: i Cinque Selle hanno ottenuto lo stanziamento di 75 milioni per sistemare le strade della Capitale guidata dal sindaco grillino Virginia Raggi e 145 per le linee della metro. Flat tax e aumento delle tasse Vengono introdotte inoltre novità in materia di fisco: è ampliato alle partite Iva con ricavi fino a 65 mila euro il regime forfettario del 15%, dal 2020 sarà del 20% fino ai 100 mila euro. È previsto poi il «saldo e stralcio» voluto dalla Lega: una sanatoria sui debiti fiscali e contributivi per chi è in difficoltà economica e ha un Isee sotto ai 20 mila euro. C'è però il rischio di aumento delle tasse: torna per gli enti locali che non hanno già portato l'aliquota al massimo la possibilità di aumentare Imu, Tasi e addizionali Irpef. Brutte notizie anche per i fumatori, sono possibili aumenti da 10 centesimi per i pacchetti di sigarette. Dopo numerose polemiche viene introdotta anche l'eco-tassa: colpite fino a 2.500 euro le auto nuove di cilindrata medioalta, mentre quelle a basse emissioni avranno incentivi fino a 6 mila euro. Punto interrogativo sull'Iva che per il 2019 non aumenta, ma che nei due anni successivi, a meno che non vengano trovati 53 miliardi, rischia di salire. Tagli alle pensioni In attesa che nei prossimi giorni arrivi il decreto con Quota 100, si prevede in materia di pensioni il raffreddamento della rivalutazione automatica degli assegni in base all'inflazione. Misura che colpirà le pensioni superiori ai 1500 euro. Per quelle invece chiamate d'oro, superiori ai 5 mila euro, ci saranno tagli per cinque anni tra il 15 e il 40%. Viene poi introdotta la norma che si ispira al Portogallo e che consente a pensionati stranieri e italiani all'estero che scelgono di risiedere al Sud di avere un'aliquota al 7 per cento. Cambia il codice degli appalti Per le imprese sono previsti l'aumento al 40% dello sconto Imu sui capannoni e la diminuzione dell'Ires dal 24 al 15% per chi reinveste gli utili in azienda. Le imprese devono però dire addio a 2 miliardi di incentivi dell'Ace e al taglio fiscale previsto con l'introduzione dell'Iri. Importante novità per il Codice degli appalti, come voluto dalla Lega: sale infatti la soglia degli appalti senza gara, riducendo in tal modo la trasparenza. La Pubblica amministrazione potrà affidare lavori diretti per opere tra i 40 mila e i 150 mila euro, mentre tra 150 mila e 350 mila sarà possibile procedere «previa consultazione di tre o più operatori economici». Misure per la famiglia Per le famiglie cambiano i congedi parentali, le mamme potranno rimanere al lavoro fino al nono mese godendo dei cinque mesi di congedo dopo il parto. Il bonus per gli asili passa da mille a 1500 euro e viene stanziato un milione per agevolare l'acquisto obbligatorio dei seggiolini anti-abbandono. Banche e assicurazioni Per fare cassa il governo ha poi introdotto misure ai danni di banche (sono stimati 3,5 miliardi di incassi) e assicurazioni (900 milioni). Inoltre il fondo per il ristoro degli obbligazionisti colpiti dai crack bancari sale a 1,5 miliardi e si apre anche agli azionisti: ci sono forti dubbi interpretativi sull'esclusione o meno delle quattro banche Etruria, Chieti, Ferrara e Marche. - c BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Le micronorme

Misure di piccolo impatto approvate col ddl bilancio alla camera Iva solo al 4% anche per cracker con saccarosio, grassi e oli alimentari, cereali, semi, erbe, spezie Tassa forfait (100 euro) per chi raccoglie tartufi e funghi (19mila in Italia) Da 3 euro a 2,99/hl l'accisa per la birra e -40% per quella sui micro-birrifici 3,5 milioni a moda, design, grafica; 0,5 a scuole musica disabili; 1 a festival, cori e bande 3 milioni per l' aeroporto di Crotone; 10 per lo scalo di Reggio Calabria 30 milioni l'anno per il Cnr; 3 per Ebri, ricerca Alzheimer; 0,2 a piattaforma fosforo 2 milioni/anno a minoranze cristiane; aiuti a Museo istriano, Cineteche Milano e Friuli LA STAMPA Difesa cibernetica: un milione di euro all'anno fino al 2021 8 milioni per le "opere a mare" in Liguria; 5 per linea ferroviaria Biella-Novara 5 milioni per nascita Catasto frutticolo nazionale; 2 in aiuti all' apicultura 8 milioni a Scuola superiore meridionale a Napoli, ma niente "Normale bis" Celebrazioni Nilde Iotti (200.000); Ugo Spirito, De Felice (120.000); Ovidio (un anno in più)