scarica l'app
MENU
Chiudi
02/06/2020

Lavori per l’ampliamento del cimitero, via alla bonifica

Il Messaggero

PREVISTA LA REALIZZAZIONE DI 785 NUOVI LOCULI IN UN'AREA DI 1.500 METRI QUADRATI
APRILIA
Un anno e mezzo dopo il via libera della giunta Terra al progetto esecutivo e a dieci mesi dall'aggiudicazione della gara d'appalto, stanno per partire i lavori per l'ampliamento del cimitero comunale di Aprilia, 785 nuovi loculi e 224 ossari che sorgeranno su un'area di 1.500 metri quadrati attualmente adibita a parcheggio del cimitero stesso, in via Cattaneo. L'amministrazione ha autorizzato la bonifica dell'area da eventuali residuati bellici: sono in arrivo gli artificieri che attraverso speciali metal detector individueranno eventuali ordigni inesplosi. Poi potranno iniziare gli scavi per le fondamenta.
La spesa complessiva per l'ampliamento è di circa 875 mila euro. Il progetto firmato dall'architetto apriliano Michele Magliocchetti prevede la realizzazione di un edificio diviso in tre blocchi principali e sara costruito in tre step dalla società Ardeatina Appalti, che ha vinto la gara d'appalto offrendo un ribasso del 25 per cento rispetto alla base d'asta di 1.285.000 euro. Il nuovo edificio risultera strutturalmente indipendente dal cimitero esistente.
Nell'area insiste un chiosco privato per la vendita dei fiori, che sarà spostato nel piazzale antistante il nuovo ampliamento. Sono 30 i posti auto che verranno soppressi per fare spazio alle nuove sepolture. I parcheggi rimanenti saranno comunque sufficienti, si legge nella relazione tecnica, per il fabbisogno giornaliero: «Per il futuro si prevede la realizzazione di un ampio parcheggio a servizio del mercato settimanale proprio vicino al cimitero». Il fabbisogno di loculi ad Aprilia è alto: si registra una media di 45 decessi al mese. Nelle prossime settimane verranno montati 150 loculi provvisori per superare l'emergenza, in attesa che vengano terminati i lavori almeno del primo stralcio del nuovo appalto. Andranno anche avanti le esumazioni delle salme sepolte da più di trent'anni. È ancora in fase di approvazione presso la Regione Lazio la variante urbanistica per l'ampliamento del cimitero verso il fosso della Ficoccia.
Stefano Cortelletti
© RIPRODUZIONE RISERVATA