scarica l'app
MENU
Chiudi
17/10/2020

Lavori nella chiesetta di Santu Juanni

La Nuova Sardegna

Il restauro del piccolo tempio è stato finanziato da Regione e Ces CALANGIANUS
CALANGIANUSSono iniziati i lavori per il recupero e il restauro della chiesa di San Giovanni Battista, chiesetta in territorio di Bassacutena ma molto cara a un bel gruppo di famiglie calangianesi che al piccolo tempio, Santu Juanni di Liscia, per tradizione plurisecolare, rimandano con orgoglio le loro origini. Con 155mila euro, cofinanziamento della Regione e della Conferenza Episcopale Sarda(fondi 8x mille), si realizza l'intervento che fa parte del programma "Sardegna in Cento chiese".Si ricorda che ci fu un protocollo, firmato anni fa dagli assessori regionali Cristiano Erriu (Enti Locali) e Raffaele Paci (Programmazione) con Ces e Anci, inserito nella programmazione territoriale della Unione dei Comuni dell'Alta Gallura che interessava otto chiese fra cui San Giovanni Battista di Bassacutena. La stazione appaltante dell' Unione dei comuni - responsabile dei lavori Jeanne Francine Murgia -, ha provveduto ad affidare i lavori, dopo la gara d'appalto, alla ditta Fanti Pier Franco di Tempio che realizzerà il progetto dell' architetto Pietro Peru. C'è già il nulla osta della Soprintendenza e del Servizio tutela del paesaggio. L'intervento su questa chiesetta si è concretizzato anche grazie alla sensibilità di don Francesco Tamponi, direttore dell'Ufficio dei Beni culturali diocesani, che da parte sua ha accolto la segnalazione per il restauro del parroco di Calangianus, don Umberto Deriu, portavoce dei fedeli, che ogni anno vi festeggiano il loro antico patrono. (p,z.)