scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
20/04/2021

Lavori al pontile, progettazione affidata Ma i tempi sono lunghi

Il Tirreno - Gabriele Buffoni

Entro fine anno il Comune confida di assegnare i lavori che però partiranno solamente a settembre del 2022 forte
forte. Assegnare l'appalto per il terzo e ultimo lotto dei lavori di rifacimento e restauro del pontile di Forte dei Marmi entro la fine 2021. È l'obiettivo che il Comune di Forte dei Marmi si è prefissato per rispettare una tabella di marcia che negli anni - dal novembre 2017, quando il Tirreno denunciò lo stato disastroso in cui versavano i piloni della struttura a mare, ad oggi - ha subito già numerosi ritardi dovuti in parte all'emergenza Coronavirus ma anche a tempi burocratici e, per ultimo, alla recente vicenda giudiziaria che vedrà comparire in udienza al tribunale di Lucca da un lato la ditta Asso Costruzioni di Pisa (l'impresa cui era stato assegnato l'appalto per il primo lotto dei lavori) e dall'altro la stessa amministrazione fortemarmina: l'azienda pisana infatti ha fatto causa al Comune per richiedere il pagamento di quasi 100mila euro dei circa 780mila dell'intero lotto, cifra contestata perché - questa la difesa dell'amministrazione - i lavori non sarebbero stati eseguiti secondo i criteri stabiliti al momento dell'assegnazione dell'appalto. Nel frattempo il Comune di Forte ha assegnato nei giorni scorsi il bando per la progettazione del terzo lotto di lavori - l'ultimo, dal valore complessivo di 650mila euro: per l'intera opera di rifacimento era prevista una spesa di oltre due milioni e mezzo di euro (con un milione e 90mila euro stanziati per la seconda tranche di interventi) - alla ditta Abs Ingegneria srl di Firenze. «Nell'arco di due settimane - conferma l'assessore ai lavori pubblici Enrico Ghiselli - i nostri uffici procederanno con la finalizzazione del contratto e da lì si partirà con l'opera di progettazione vera e propria». I tempi sono stretti e dall'amministrazione si aspettano risultati concreti quanto prima: il progetto infatti, una volta ultimato, dovrà essere revisionato anche dagli stessi uffici comunali e solo una volta che sarà convalidato potrà prendere il via il bando per l'appalto effettivo dei lavori. «Vogliamo assegnare l'ultimo lotto di intervento entro fine anno - dice Ghiselli - e faremo il possibile per riuscirci, in modo da avere un piano chiaro in vista del 2022». Attenzione però: questo non significa che per l'estate del prossimo anno l'opera di rifacimento del pontile sarà conclusa. Tutt'altro: per non correre il rischio di vedere il cantiere aperto proprio durante il periodo estivo, i lavori del terzo lotto probabilmente non partiranno prima del settembre 2022. Perché uno dei simboli di Forte dei Marmi torni quindi al suo massimo splendore - e pienamente in sicurezza - bisognerà attendere almeno l'estate del 2023, a meno che anche questa previsione non risulti vittima di ulteriori ritardi. --Gabriele Buffoni© RIPRODUZIONE RISERVATA