scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
01/06/2021

L’Ausl conservi AstraZeneca per i richiami

QN - Il Resto del Carlino

La lettera
Sono ore caldissime per la definizione delle nuove regole sugli appalti pubblici. L'attenzione è concentrata su grandi temi: il subappalto e il massimo ribasso. Tuttavia, su questi aspetti occorre essere molto chiari, per non farsi condizionare da pregiudizi. Il subappalto 'libero' è un argomento su cui Confartigianato si confronta da quando è stato proposto per la prima volta nel 2016. A prescindere dal tetto percentuale che il legislatore sceglierà, è imprescindibile che vi siano regole precise e condivise per tutelare i lavoratori, garantire la giusta remunerazione delle imprese e il compimento delle opere. Non è la percentuale del subappalto a condizionare il livello della sicurezza e la legalità, è evidente che il subappalto libero impone maggiori competenze alla stazione appaltante. In merito al massimo ribasso, sulla verifica della congruità dell'offerta economica, Confartigianato ritiene che l'attuale sistema, che prevede l'individuazione dell'assegnatario delle opere, basato su cinque metodi di calcolo, generi troppa variabilità e aleatorietà nel processo di valutazione. Occorre individuare un solo metodo e contestualmente, va ribadito, dotare la pubblica amministrazione delle necessarie competenze. Diviene necessario che il legislatore condivida le strategie e le regole con gli imprenditori. La cabina di regia prevista dal Codice è la sede per condividere una soluzione in tal senso. Disattendere le regole delle Direttive comunitarie comporta una decurtazione dei fondi del 5% delle risorse del Pnrr: forse investire queste risorse nella qualificazione delle stazioni appalti e nei controlli, anche attraverso gli strumenti della bilateralità artigiana, potrebbe essere la strada giusta. Il tema è fondamentale per tutte le imprese coinvolte nell'indotto: dalle indagini realizzate dal nostro ufficio studi, in Italia occorrono in media 815 giorni, circa 2 anni e 3 mesi, per completare l'iter di un appalto, che va dalla pubblicità del bando di gara al termine dei lavori, comprensivo del pagamento dell'impresa appaltatrice. Marco Valenti, segretario Confartigianato Forlì