scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
26/01/2021

Laura Ivani / La Spezia«Manca un miliardo e 200 mi…

Il Secolo XIX - Laura Ivani

Laura Ivani / La Spezia«Manca un miliardo e 200 mila euro per completare la Pontremolese e l'entusiasmo che ho visto in questi giorni, da parte di alcuni esponenti politici, mi pare preoccupante». Stefania Pucciarelli, senatrice spezzina della Lega, sottolinea che il raddoppio della ferrovia tra La Spezia e Parma poteva essere inserito nel Recovery Plan. «Chiederò sia inserito anche il completamento degli assi di quest'opera fondamentale. Non è vero che tutte le altre opere che sono state indicate all'interno del Recovery potranno essere effettivamente completate entro il 2026 - era questa la discriminante per cui non è stata inserita la Pontremolese, ndr -. Pensiamo ai tempi di assegnazione e dei bandi, oltre che ai ricorsi. Viaggiamo nel campo del "forse". Eppure, basti vedere quel che è accaduto per il ponte di Genova, è possibile trovare una formula per accelerare tutto. Ma la riforma del codice degli appalti, che sarebbe stata utile, è stata accantonata. Gli strumenti per arrivare al 2026 ci sono».La maggioranza di Governo, sottolinea la senatrice, dovrebbe però lavorare per andare in questa direzione. Pucciarelli dice di condividere in pieno le parole di Paita, che aveva espresso preoccupazione sul fatto che sulla Pontremolese mancassero risorse e progetti. E sul fatto che il Governo ci avesse messo 6 mesi per fornire un elenco di opere con i relativi commissari. Il commissario per la realizzazione della Pontremolese è Mariano Cocchetti, spezzino, dirigente di Rfi. Pucciarelli, evidenzia, che rispetto ai 2 miliari e 304 milioni complessivi per effettuare l'opera, indicati nella relazione, mancano all'appello ancora 1 miliardo e 200 mila euro. Duecentomila per completare la prima fase, tra Parma e Vicofertile. Il restante sulla seconda fase, con il raddoppio della linea e la galleria di valico. «Non c'è da stare allegri - riprende Pucciarelli, commentando chi plaudeva alla pubblicazione della lista delle opere -. I soldi non ci sono, e la Pontremolese potrà andare avanti solo nel tratto parmense. Nemmeno la galleria di valico ha una ipotesi di finanziamento. A questo punto - annuncia la senatrice del Carroccio - chiederò l'inserimento nel Recovery Plan della Pontremolese in questo elenco di opere strategiche da realizzare con i fondi europei». Nella relazione che è stata poi presentata, ribadisce la senatrice, sono state inserite opere di cui c'è solo «l'avvio del confronto preliminare con le Regioni per lo sviluppo dei progetti. Questo - conclude - cozza con quanto è stato detto».--© RIPRODUZIONE RISERVATA