scarica l'app
MENU
Chiudi
10/10/2020

L’arcivescovo Iannone nominato dal Papa segretario di Commissione

Il Messaggero

IL RICONOSCIMENTO
Un altro ambito riconoscimento per l'arcivescovo Mons. Filippo Iannone, vescovo emerito della Diocesi di Sora, Cassino, Aquino, Pontecorvo. Papa Francesco lo ha infatti nominato segretario della Commissione di materie riservate, prevista come comitato di controllo all'interno del nuovo Codice degli appalti Vaticano, promulgato recentemente in forma di Motu proprio. Un ruolo delicato visto gli ultimi episodi accaduti in Vaticano. Si tratta di un compito fiduciario molto importante e strategico.
IL RUOLO ATTUALE
Attualmente Mons. Filippo Iannone - che nella città di Sora e nella Diocesi ricordano tutti con grande affetto e stima - ricopre anche gli incarichi di Presidente del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi; Membro della Congregazione per il Clero; Consultore della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica; Membro del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica.
IL PERSONAGGIO
Il Vescovo Filippo, 62 anni, arrivò a Sora nel 2009 - subentrando a Mons. Brandolini dimessosi per raggiunti limiti di età - fino al 2012 quando poi venne chiamato a Roma come vice regente della Diocesi più importante fra tutte. Lo scorso anno, in occasione del trigesimo della scomparsa dall'amatissimo mons. Bruno Antonellis, parroco di Santa Restituta, celebrò la Santa Messa nella chiesa patronale. Un gesto che fu molto apprezzato da tutta la città.
© RIPRODUZIONE RISERVATA