scarica l'app
MENU
Chiudi
31/01/2020

L’appalto mensa da 15 milioni Sodexo esclusa, ricorre al Tar

Messaggero Veneto - Giulia Sacchi

L'attuale gestore perde il servizio per scuole, casa di riposo e pasti domiciliari Depositata a dicembre la documentazione, l'udienza decisiva sarà il 26 febbraio MANIAGO
Giulia SacchiMANIAGO. Battaglia legale tra la ditta Sodexo, il Comune di Maniago, l'Uti delle Valli e Dolomiti friulane, Itaca, Acli e Dussmann per l'appalto da 15,5 milioni di euro che quest'ultima cordata si è aggiudicata per la gestione di casa di riposo, mense scolastiche, pasti a domicilio e asilo nido della città del coltello.Sodexo, che sta tuttora gestendo i servizi, in poche parole contesta la modalità di attribuzione del punteggio alla relazione tecnica che è stata presentata in sede di gara. Una prima udienza si è tenuta a metà dicembre, ma si è trattato solamente di depositare alcune osservazioni. La vera udienza, invece, è fissata mercoledì 26 febbraio.«Nell'udienza del 19 dicembre, il difensore di parte ricorrente ha dichiarato di rinunciare all'istanza cautelare, i difensori di tutte le parti costituite in giudizio si sono concordemente dichiarati favorevoli a una fissazione in tempi brevi dell'udienza di discussione nel merito del ricorso e il collegio ha ritenuto di definire il giudizio nel merito fissando l'udienza di discussione al 26 febbraio, tenuto altresì conto della prospettata presentazione di motivi aggiunti, e ha quindi preso atto della rinuncia all'istanza cautelare - si legge nella documentazione relativa al procedimento -. Con l'ordinanza cautelare di pari data è stata fissata la data del 26 febbraio per la trattazione del merito».Dal momento che nell'ambito dell'amministrazione maniaghese non è presente una figura professionale che possa occuparsi del caso, in quanto si tratta di attività ad alto contenuto di professionalità, eccedente le competenze ordinarie riferibili alle funzioni istituzionali dell'ente locale, il Comune ha optato per chiedere un intervento da parte di un soggetto qualificato. È stato, quindi, conferito il mandato agli avvocati Egidio e Massimo Annechini ed è stata rinnovata la costituzione del Municipio di Maniago con riferimento al ricorso principale promosso da Sodexo, nonché a eventuali motivi aggiunti, per opporsi agli atti presentati dalla ditta e tutelare gli interessi dell'ente.Allo stato attuale, Sodexo si sta ancora occupando della gestione dei servizi relativi a casa di riposo, mense scolastiche, pasti a domicilio e asilo nido. Per il futuro, bisognerà capire come si esprimerà il tribunale. La materia dell'appalto dei servizi è molto ostica. L'appalto, in questione, tra l'altro vede non poche somme in ballo. La ditta Sodexo da anni gestisce i servizi a Maniago e nel territorio dell'Uti: si tratta di una multinazionale che vanta una storia lunga (è stata fondata nel 1966) ed è pure quotata in borsa. --© RIPRODUZIONE RISERVATA