scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
29/06/2021

L’appalto Global Service al capolinea «Che fine faranno i settanta ausiliari?»

QN - La Nazione

LA SPEZIA L'assegnazione dell'appalto regionale delle pulizie a Coopservice, e il prevedibile 'spacchettamento' dei servizi esternalizzati finora svolti in forma aggregata nell'ambito dell'appalto Global Service, preoccupano, e non poco, le organizzazioni sindacali. E per bocca della sua segretaria provinciale Luciana Tartarelli (nella foto), la Fials ha già chiesto un incontro urgente ai vertici di Asl5 per conoscere le soluzioni adottate per garantire tenuta occupazionale e continuità dei servizi. «Comprendiamo - polemizza Tartarelli - che l'Asl5 abbia avuto "solo 6 anni" per preparare soluzioni adeguate al verificarsi di questo fatidico avvenimento. Ma se le soluzioni sono state trovate, tutti i lavoratori interessati, sul capo deiquali pende questa ghigliottina, vorrebbero esserne messi a conoscenza. E forse anche i cittadini vorrebbero sapere se potranno avere gli stessi trattamenti quando dovranno accedere ai servizi dell'ospedale». L'opinione sulla gestione del concorso Oss è nota - «uno spettacolo circense con violazione della privacy» -. Non altrettanto chiara sarebbe invece secondo la segretaria Fials la posizione dei circa 70 ausiliari finora operativi nel perimetro di Asl5. «In via ufficiosa ho saputo che circa 15 di questi lavoratori sarebbero forse stati inseriti in appalti già esistenti con altre aziende. E i restanti 55? Saranno messi a fare le pulizie nell'appalto Coopservice? E in questo caso chi si occuperà dei servizi di ausiliariato finora svolti da questi operatori? Gli infermieri già sotto organico? I nuovi oss? Si potrebbe anche pensare che tra un referto e l'altro il medico prepari le colazioni, trasporti esami e pazienti da un reparto all'altro,faccia il magazziniere...». r.d.m.