scarica l'app
MENU
Chiudi
16/06/2020

L’appalto da due milioni per mille nuovi lampioni rilancia i lavori a Giussago

La Provincia Pavese - Stefania Prato

Il Comune cerca il partner privato che si occuperà dell'intervento e poi avrà in gestione gli impianti di illuminazione per 15 anni giussago
GIUSSAGO.Rifare completamente l'illuminazione pubblica. Questo l'obiettivo della giunta Di Cosmo che inserisce tra le priorità proprio la riqualificazione dei mille lampioni disseminati sull'intero territorio comunale. L'amministrazione sceglie la strada del project financing, con un soggetto terzo che si occuperà della sistemazione, manutenzione e gestione dell'impianto. L'APPALTOL'appalto vale un milione e 850mila euro. Nei giorni scorsi è stato pubblicato il bando per individuare il privato che, per i prossimi 15 anni, eseguirà anche interventi di adeguamento alle norme sull'efficienza energetica. Dovrà procedere alla sostituzione dei punti luce con lampade a led ad alta efficienza energetica e al potenziamento dell'illuminazione nelle aree poco illuminate. Dal centro storico di Giussago fino alle frazioni di Villanova e Carpignago, rendendo finalmente più visibili tutte le zone attraversate dalla provinciale numero 27 , strada che attraversa l'intero paese da nord a sud. «L'obiettivo è quello di migliorare la sicurezza in un Comune che ha una superficie molto estesa - spiega il vicesindaco Alberto Lodroni -. Si interverrà ovunque, concentrando l'attenzione soprattutto nei punti viabilistici più critici, tenendo conto che nelle aree di nuova urbanizzazione esiste già una buona illuminazione».Dei mille lampioni presenti, alcuni sono di proprietà del Comune, la maggior parte in gestione di Enel Sole. «Si effettueranno anche interventi di separazione delle linee elettriche tra Enel e Enel Sole», afferma Lodroni ricordando che l'appalto prevede anche il versamento di un canone da parte del Comune che poi, al termine del contratto, riscatterà l'intero impianto.LA PROPOSTA«Mesi fa Enel Sole aveva presentato una proposta di riqualificazione di tutti i punti luce - sottolinea l'assessore -. A dicembre il Consiglio ne ha approvato la pubblica utilità, inserendo l'intervento nel Piano triennale delle opere». La gara si dovrebbe chiudere a fine luglio, la firma del contratto è prevista tra settembre e ottobre, mentre si dovranno attendere i primi mesi del 2021 per l'inizio lavori. --Stefania Prato