scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
27/07/2021

L’appalto comprensoriale dei rifiuti assegnato alla ditta Teknoservice

La Stampa

le sfide: migliorare la pulizia e la raccolta differenziata. interessa 18 comuni del comprensorio
Con più di 15 giorni di anticipo. Costo di oltre 90 milioni per 7 anni, non si escludono ricorsi
PATRIZIA MAZZARELLO VENTIMIGLIA Con oltre 15 giorni di anticipo rispetto al previsto, ieri mattina è stato assegnato l'appalto comprensoriale per i rifiuti: avviato nel 2018 dall'ex sindaco Enrico Ioculano e concluso dal sindaco Gaetano Scullino. Ad aggiudicarsi la gara, per ora in via provvisoria in attesa dei controlli di rito, è stata la società Teknoservice srl, che ha conquistato il bando per i 18 Comuni del comprensorio intemelio con un punteggio di 85,515. Seconda classificata la Rti composta da Igea ambiente e Acsm Agm ambiente, con 82,253 punti. Terza la Rti De Vizia transfer Spa e Urbaser S.a, ferma a 80,007 punti. Quarta, infine, l'Ati con capogruppo la Docks Lanterna, che attualmente gestisce i servizi di nettezza urbana di Ventimiglia e Bordighera, che ha raggiunto 78,588 punti. La ditta Teknoservice ha vinto con un'offerta di 81.758.067 euro la gara comprensoriale, che teneva conto sia del ribasso, sia dei servizi offerti. L'aggiudicazione, avvenuta in via provvisoria ieri mattina, dovrà ora passare al vaglio della commissione per comprendere se tutta la documentazione fornita è in regola. Non si escludono neppure, complice un appalto di oltre 90 milioni che vincolerà il comprensorio intemelio alla ditta vincitrice per i prossimi 7 anni, eventuali ricorsi da parte delle altre ditte. Ma Monica Di Marco, segretaria generale del Comune di Ventimiglia e responsabile della gara si dice ottimista: «Abbiamo svolto un lavoro preciso e puntuale». La ditta vincitrice dovrà vincere soprattutto due sfide: migliorare i servizi di pulizia delle città e migliorare i livelli di raccolta differenziata, attualmente abbastanza disomogenei nel comprensorio. Maglia nera e Cenerentola della Liguria è proprio la città di Ventimiglia, attualmente ferma a poco più del 30% di differenziata. Entro un mese si concluderà il lavoro della commissione e degli enti preposti alle verifiche e ai controlli, che dovranno soffermarsi in particolare sulla documentazione presentata che dovrà essere oggetto di ulteriore analisi. A settembre inizieranno i preparativi ed entro l'autunno potrà finalmente partire il nuovo appalto comprensoriale, da Ospedaletti sino a Ventimiglia. L'appalto per la gestione dei rifiuti, voluto dall'ex sindaco Enrico Ioculano e proseguito sotto la guida del sindaco Gaetano Scullino, per un importo complessivo di ben 92 milioni di euro, ha visto una proposta di riduzione di oltre 10 milioni. I Comuni interessati, tutti con i precedenti appalti in scadenza, hanno già prorogato i rispettivi servizi comunali almeno sino ad ottobre. Termine entro il quale la ditta vincitrice dovrà quindi entrare materialmente in servizio per gestire la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti dei Comuni interessati, entroterra compreso. -

Foto: Mezzi del servizio rifiuti Docks e cassonetti a Ventimiglia