scarica l'app
MENU
Chiudi
06/06/2019

«La statale 7 resta una delle priorità insieme alla 407 Basentana»

La Gazzetta Del Mezzogiorno

UN DEFICIT DA COLMARE IL PUNTO DEL COMPONENTE COMMISSIONE LAVORI PUBBLICI
Infrastrutture, Rospi assicura l'impegno del governo BASTA PASTOIE «Semplifichiamo l'enorme burocrazia che blocca i lavori e affoga le imprese»
DONATO MASTRANGELO Perché è stato indispensabile intervenire con lo sblocca Cantieri? Lo abbiamo chiesto all'on. Gianluca Rospi del Movimento 5 Stelle, componente dell'VIII Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici. «Anzitutto - precisa Rospi bisogna partire dal fatto che la Commissione Europea a gennaio 2019 ha inviato una lettera al Governo comunicando una procedura di infrazione per la non conformità di diversi articoli del D.Lgs 50/2016 "Codice dei Contratti Pubblici"; obbligando il Governo ad intervenire quanto prima ad ottemperare alla Infrazioni Europee altrimenti ci sarebbe stato il rischio di una sanzione economica. Poi anche perché in Italia i tempi per espletare una progettazione un appalto sono di gran lunga più alti rispetto alla media Europea. Infine perché bisognava intervenire sul tema della burocratizzazione di alcune procedure amministrative». Cosa prevede il super emendamento? «L'accordo trovato con la Lega, che aveva chiesto di sospendere il codice degli appalti del 2016 fino al 31 dicembre 2020, prevede che: Non ci sarà più l'obbligo di nominare nelle commissioni aggiudicatrici un terzo commissario indipendente preso da un albo dell'Anac, ma la stazione appaltante può nominarlo internamente; È stato sospeso l'ob bligo per i "Comuni" di procedere alle gare tramite le Stazioni appaltanti qualificate, ma potranno diventare loro stesse stazioni appaltanti; Viene sospesa la norma che limitava il ricorso all'appalto integrato fino a fine 2020; Viene confermato il tetto del 40% per subbalpaltare i lavori; Rimane il Regolamento Unico Generale che sostituisce le numerose linee guida ANAC; Eliminate le procedure del massimo ribasso nelle gare. Sono garantite prosegue l'on. Rospi - le norme che tutelano la legalità e dei diritti dei lavoratori; quello che stiamo portando avanti è semplificare l'enorme burocrazia che blocca i lavori e affoga le imprese». Quali sono le priorità sul versante delle infrastrutture in Basilicata? «Il Movimento 5 Stelle è impegnato e segue costantemente l'evoluzione dei lavori relativi al completamento della ferrovia Ferrandina - Matera ma anche altri asset infrastrutturali come il raddoppio della statale 7 Matera - Ferrandina, il cui primo lotto nel tratto del capoluogo ha già ottenuto un finanziamento di 70 milioni di euro. L'attenzione è anche rivolta all'adeguamento della statale 407 Basentana, al completamento della Bradanica ed agli interventi finalizzati a migliorare la viabilità sulla Potenza - Melfi».

Foto: M5S L'onorevole Gianluca Rospi