scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
19/03/2021

La spiaggia pronta a cambiare volto

QN - Il Resto del Carlino

Il nuovo lungomare di Bellaria Igea Marina prende forma. I lavori partono tra oggi e domani. L'opera pubblica chiave per la zona nord della città, che consegnerà una nuova spiaggia e una nuova concezione di lungomare, vede oggi la chiusura della gara d'appalto e l'affidamento dei lavori da oltre 850mila euro. I cantieri saranno affidati al Consorzio Stabile (C.O.I.R.). Si tratta di un raggruppamento di aziende locali, con esperienza pluridecennale nel settore, composto da Impresa Mattei s.r.l., Pesaresi Giuseppe s.p.a., Impresa Coromano S.r.l., E.R. Lux S.r.l. e Emmea Trade & Service S.r.l.. La proposta 'corale' «è risultata sotto il profilo tecnico e economico migliore delle concorrenti - dicono dall'Amministrazione - I lavori della commissione tecnica si sono conclusi il 28 febbraio con l'individuazione della miglior offerta, a cui hanno fatto seguito, ai sensi del Codice degli appalti, le verifiche di rito. Partiamo già questa settimana con il cantieramento (sembra già tra oggi e domani, ndr)». L'intervento era attesissimo soprattutto dal comparto imprenditoriale-turistico. Gli stabilimenti balneari stavano già portando avanti i loro lavori di riqualificazione ma l'avvio del cantiere per il nuovo waterfront è la conferma di una grande ripartenza anche sul lato mare di Bellaria. Tutti i lavori pubblici saranno seguiti dall'architetto Davide Agostini, affidatario dell'incarico di progettazione e direzione lavori. L'investimento complessivo previsto per il nuovo asse pedonale, in prosecuzione di viale Colombo, da piazzale Kennedy a via Abbazia, sfiora i 4milioni di euro: di questi, 2.150.000 euro saranno coperti dalla Regione. La prima tranche interessata dall'appalto aggiudicato, coprirà il tratto compreso tra il bagno 33 bis e il bagno 26. «Per l'estate si avrà il completamento dei lavori fino al bagno 30 - continuano a confermare dal Comune _ per poi andare avanti in autunno. Inoltre, progettista e uffici comunali sono già al lavoro per le procedure di affidamento del successivo lotto, dal bagno 26 in direzione nord». La rivoluzione del progetto è legata al superamento dell'automatismo con cui si 'scende al mare': da via Panzini, imboccando poi le pedane dell'arenile. Il nuovo waterfront offrirà a cittadini e turisti un nuovo percorso per gli spostamenti, spazi in cui sostare, aree verdi, inediti coni visivi, spazi per atleti e sportivi. Rita Celli