scarica l'app
MENU
Chiudi
11/12/2019

La Provincia “Per i nuovi cantieri bandi blindati”

La Stampa - GIUSEPPE ORRÙ

Entro il prossimo anno scolastico l'ala del liceo Ferrari sarà terminata Riqualificazione anche all'Itis di Agnona e all'istituto D'Adda di Varallo
BORGOSESIA Entro il prossimo anno scolastico sarà pronta la nuova ala del liceo scientifico Ferrari di Borgosesia. Saranno pubblicati a giorni i bandi di appalto che, oltre a risolvere una delle più grandi opere incompiute dell'ultimo decennio, riqualificherà anche altri due istituti superiori valsesiani: l'Itis Lirelli di Borgosesia e l'istituto D'Adda di Varallo, con quasi 2 milioni e mezzo di euro che la Provincia investirà nelle scuole della valle, grazie ai contributi ministeriali ricevuti da Roma. La costruzione della nuova ala del liceo scientifico di Borgosesia era iniziata nel 2009. L'azienda che vinse il primo appalto fallì dopo pochi mesi e il cantiere si bloccò fino al 2014 quando un secondo appalto non fu più fortunato: l'azienda che vinse fallì. Ora che lo scheletro della struttura è a tetto, la Provincia ci riprova, con 700 mila euro e un bando molto più vincolante per le aziende partecipanti. «La Provincia si sta blindando con il nuovo bando - dice il presidente Eraldo Botta -, che certificherà l'affidabilità delle aziende in gara». Al momento i lavori sono al 30%. La ripresa del cantiere è prevista ad aprile: saranno realizzate 4 aule in un edificio «a consumi zero - spiega il tecnico Marco Crociani -, dotato di isolante termico, impianto fotovoltaico e altri accorgimenti. Il bando prevede l'utilizzo di materiali e colori che richiamino la tradizione valsesiana, sia per i pavimenti, sia per soffitti e pareti». Secondo la Provincia con questo intervento, a settembre, nessuno studente del «Ferrari» sarà obbligato a trasferirsi al «Lirelli» come avviene ora. Altri 800 mila euro verranno spesi all'Itis di Agnona, dove verrà realizzato il primo lotto di interventi, nel blocco principale, dove ci sono aule e uffici. Saranno realizzati un cappotto termico, con pannelli isolanti di 12 e 14 centimetri e una coibentazione della copertura. Saranno anche sostituiti tutti i serramenti, con nuovi modelli a risparmio energetico e saranno installati sistemi di termoregolazione per l'impianto termico. Quello che interesserà l'istituto «D'Adda» di Varallo sarà invece l'ultimo lotto di lavori. Saranno spesi 600 mila euro per completare la sostituzione dei serramenti, terminare il cappotto termico e rifare le facciate nei punti più ammalorati. «Questi lavori - dice il presidente Botta - dovranno terminare entro ottobre 2020, pena la perdita dei finanziamenti». Soddisfatto l'assessore provinciale all'Edilizia scolastica, Gian Mario Morello: «Dopo 30 anni, in provincia, si riprende a ricostruire scuole». -

Foto: 3


Foto: 1. Il rendering della nuova ala del liceo Scientifico di Borgosesia 2. All'Itis Lirelli di Agnona partirà un primo blocco di lavori per 800 mila euro nel blocco principale, dove ci sono aule e uffici 3. L'istituto superiore D'Adda di Varallo: 600 mila euro per completare la sostituzione dei serramenti, il cappotto termico e il ripristino delle facciate