MENU
Chiudi
27/11/2018

La Provincia a nuova vita con gli appalti dei Comuni

Il Messaggero

La Provincia riprende quota e un potere che neanche prima aveva: quello di funzionare come stazione appaltante per i lavori pubblici dei Comuni non capoluogo. Lo prevede la legge di Bilancio per il 2019 - e lo scriveva ieri il Sole 24 Ore - modificando l'articolo 37 del Codice degli appalti. In termini concreti questa novità può rappresentare una boccata d'ossigeno per i piccoli Comuni (nel reatino praticamente la maggioranza) in difficoltà a bandire gare d'appalto con gli organici ridotti all'osso, e può esserlo anche per le imprese locali, che si troverebbero a partecipare a gare bandite sul territorio e quindi maggiormente alla loro portata. Contestualmente le Province funzionerebbero come una sorta di cabina di regia degli investimenti pubblici con la possibilità, prevista dalla stessa legge di Bilancio, di utilizzare liberamente gli avanzi di amministrazione.
Non è questo il caso della Provincia di Rieti, non, almeno, in questa fase viste le difficoltà anche solo di approvare gli ultimi bilanci. Ma ora a spingere perché l'ente torni ad avere quel ruolo di coordinamento e capofila rispetto a Comuni piccoli e piccolissimi, che specie in un territorio come il nostro poteva essere di grande utilità, c'è anche il vice premier Matteo Salvini che ieri ha esplicitamente aperto alla rivalutazione delle Province: «Risolte le emergenze dobbiamo avere la buona volontà e il coraggio di rivedere un impianto istituzionale monco, con un ente che c'è e non c'è. Soprattutto in alcune zone di montagna non ha senso cancellare l'ente Provincia senza dare una soluzione, lasciando soli i sindaci». Insomma, prima o poi «la reintroduzione delle Province sarà un ragionamento da fare».
«Considero la norma sulle centrali di appalto e le dichiarazioni di Salvini due buone notizie per noi commenta il presidente Mariano Calisse Quello che sostiene il vice premier, al di là delle posizioni politiche, è quello che sul territorio tutti pensiamo e da sempre. Quanto agli appalti, è più che una necessità visto che tanti nostri piccoli Comuni sono impossibilitati a farne». Ma anche gli uffici della Provincia, tra riforma Delrio, dimezzamento delle risorse, fuga del personale, si sono prosciugati: «Non l'ufficio tecnico dice Calisse Certo mi auguro che la legge di Bilancio preveda oltre alla funzione anche adeguate misure economiche per valorizzare il personale che c'è o potenziare gli organici».
A.L.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore