scarica l'app
MENU
Chiudi
05/01/2019

“La materna di San Giovanni Profiamma pronta entro l’anno”

Corriere dell'Umbria

Lo ha assicurato l'assessore Angeli dopo l'approvazione del progetto esecutivo e il via libera alla gara d'appalto
FOLIGNO • La nuova scuola materna di San Giovanni Profiamma sarà pronta entro quest'anno, sicuramente prima dell'inizio dell'anno scolastico. Proprio a dicembre è stato approvato il progetto esecutivo ed è stata indetta la gara d'appalto. Si sta completando, quindi, il puzzle delle strutture scolastiche di nuova realizzazione. La materna di San Giovanni Profiamma pronta entro il 2019, stessa data per la 'nuova' Carducci che è in fase di realizzazione e sarà a disposizione per il nuovo anno scolastico. Per il 2020, come ha ricordato l'assessore Graziano Angeli, ci sarà la nuova scuola di Santa Caterina con la nuova palestra, strategica anche per le associazioApprovato il progetto esecutivo La scuola materna di San Giovanni Profiamma sarà pronta sicuramente prima dell'inizio del nuovo anno scolastico ni sportive, oltre a dare una risposta importante al tema della sicurezza. La struttura di San Giovanni Profiamma sarà la "fotocopia" a quella già realizzata, in 4 mesi, a Scafali. Che è stata la scuola prima in Umbria con la tecnologia dei pannelli portanti X-Lam che garantiscono la massima sicurezza in caso di eventi sismici, un isolamento termico ad altissime prestazioni ed un particolare confort abitativo. Stesso iter anche per la gara di appalto che sarà aggiudicata con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa ma che preveda le migliori soluzioni tecniche e non il massimo ribasso. Il costo complessivo dell'appalto è pari a 715 mila euro, di cui 600 mila del bilancio comunale e 115 mila provenienti dalla Regione Umbria. L'edificio scolastico sorgerà sull'area comunale, in prossimità degli impianti sportivi della frazione. Angeli ha ringraziato "la struttura tecnica dell'area per i risultati prodotti Grandi manovre Sorgerà in prossimità degli impianti sportivi della frazione sul fronte della sicurezza nelle scuole" e la sottolineato che "sul tema dell'edilizia scolastica è stata scelta la strada dell'innovazione e recepite e istanze che provenivano dai genitori". F.Pe.