scarica l'app
MENU
Chiudi
09/06/2020

La Lega vuole cambiare il dl Rilancio ́Usiamo norme Ue come per il pontea

Il Secolo XIX - Mario De Fazio

Rixi presenta sette emendamenti per un valore di 3,5 miliardi di euro
IL RETROSCENA Mario De Fazio / GENOVA Il imodello Genovaw arriva in Parlamento, insieme a un pacchetto Liguria di sette emendamenti al decreto Rilancio per sbloccare infrastrutture strategiche, dal valore complessivo di 3,5 miliardi di euro. La Lega porta alla Camera l esempio del nuovo ponte sul Polcevera e propone esplicitamente la ricetta del decreto Genova per accelerare sulle opere pubbliche, attraverso una revisione del codice degli appalti. Il grimaldello Ë la possibilit+ - fino al 31 dicembre del 2022, secondo il testo di uno degli emendamenti - di applicare l articolo 32 della direttiva 24 del 2014 dell Unione europea, che consente - come nel caso del nuovo ponte di bypassare le regole nazionali sull affidamento dei lavori e sulla pubblicazione delle gare usando solo le norme europee. A portare il modello Genova in aula Ë il segretario ligure e responsabile nazionale del Carroccio, Edoardo Rixi. ́Con questo pacchetto di emendamenti al dl Rilancio vogliamo sbloccare opere ferme da anni, accelerare i cantieri, supportare il trasporto pubblico e introdurre modifiche al codice degli appalti sul modello Genova per snellire la burocraziaa, spiega il deputato leghista. Una posizione, quella sul modello Genova, che tra l altro la Lega condivide con i renziani di Italia Viva, che hanno elaborato un ipiano chocw sulle infrastrutture che si ispira anche alla ricostruzione portata avanti a Genova. Ma tra i trenta emendamenti concordati da Rixi con il capogruppo alla Camera della Lega, Riccardo Molinari, c Ë anche un ipacchetto Liguriaw di sette proposte da 3,5 miliardi di euro in quattro anni: risorse in parte gi+ finanziate ma bloccate, in parte che dovrebbero essere ancora trovate. Si va dal finanziamento di 484 milioni di euro per l alta velocit+ Milano-Genova, con il quadruplicamento dei binari Tortona-Voghera (opera legata a doppio filo al Terzo Valico) ai 310 milioni per il progetto esecutivo del tunnel della Val Fontanabuona. Ma anche 600 milioni per la nuova diga Foranea di Genova, 1,5 miliardi di euro (750 milioni per il 2020 e altrettanti per il 2021) per il completamento del raddoppio ferroviario della Genova-Ventimiglia, in particolare il tratto a binario unico tra Andora e Finale, 100 milioni per la velocizzazione della Torino-Genova e 510 milioni di euro per il prolungamento della metropolitana di Genova e altri 34,5 milioni per il rinnovo parco mezzi del trasporto pubblico locale a Genova. ́Le nostre proposte hanno le coperture necessarie e condivisione con i territori: devono solo partire rapidamente - continua Rixi - Il modello Genova ci ha insegnato che se c Ë la volont+ di fare le cose, anche in Italia si possono fare. Ora il governo dimostri di voler passare dalle parole ai fattia.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: Edoardo Rixi alla Camera