scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
02/04/2021

La gestione della Rsa Sabbadini va al Consorzio Blu di Faenza ha offerto 148 mila euro all’anno

Il Secolo XIX - Si.Co.

SarzanaIl Consorzio Blu si è aggiudicato la gestione della rsa Sabbadini di Sarzana con un rialzo percentuale pari al 516,67% di quanto il Comune di Sarzana aveva messo a base d'asta: 24 mila euro l'anno. La coop di Faenza ha offerto 148 mila. Una cifra strepitosa per il periodo attuale che ha sbaragliato gli avversari e il Comune di Sarzana ha fatto bingo. Quando si insediò la giunta guidata da Cristina Ponzanelli la struttura della Sabbadini era stata inserita nel piano delle alienazioni dei beni dell'ente. Il nuovo sindaco ripescò subito la rsa dal Piano delle cessioni e ora il Consorzio Blu si è impegnato a versare annualmente all'ente quasi 150 mila euro l'anno e il Comune ha mantenuto la proprietà della struttura. In questi giorni la stazione appaltante, che è la provincia, sta controllando tutti i documenti relativi all'appalto e non saranno riscontrate anomalie l'appalto sarà definito entro 30 giorni. Consorzio blu ha già accettato la clausola sociale per il mantenimento occupazionale ed ha stimato che i costi per la sicurezza specificatamente connessi con le attività svolte dalla coop da sostenere per l'esecuzione del servizio sono di oltre 28 mila euro l'anno e quelli del personale superano 1,5 milioni di euro. La Sabbadini comprende la rsa la residenza protetta e il Centro diurno. Per la residenza protetta il Consorzio blu ha assicurato che il servizio assistenziale erogato sarà per complessive 10.220 ore annue con una miglioria di 4.653,75 ore annue rispetto agli standard previsti dalla normativa. Presso la rsa il servizio di assistenza prevede 24.820 ore annue con una miglioria di 2.871,33 ore l'anno. Il Centro Diurno resterà aperto dal lunedì al venerdì per 9 ore il giorno dalle 8,45 alle 17,45. Il sabato il Diurno sarà aperto anche il sabato dalle 8,45 alle 12,45. «Questo importante potenziamento ha consentito di ampliare la fascia di apertura giornaliera dalle 7 ore al giorno richieste da capitolato alle 9 che abbiamo offerto e di prevedere l'apertura del Diurno anche il sabato mattina e rispondere così alle esigenze di supporto espresse soprattutto da quelle famiglie che non possono occuparsi dei propri cari per motivi di lavoro» si legge nel capitolato. Il Consorzio Blu si impegna a ricollocare gli operatori della Sabbadini attualmente impiegati nel servizio, pertanto, in fase di avvio saranno valutate effettivamente le esigenze formative in materia di sicurezza dell'attuale gruppo operativo e la coop procederà di conseguenza a programmare la formazione necessaria. Il Consorzio, soprattutto in questa fase di emergenza, potrà avvalersi per l'erogazione dei corsi di formazione, della piattaforma elearning in possesso a Oasi Formazione in cui è già presente il modulo sulla Formazione Generale Sicurezza e di aule virtuali per l'erogazione di corsi di sicurezza specifica prevenzione Covid -- Si.Co.© RIPRODUZIONE RISERVATA