MENU
Chiudi
20/10/2018

«La gente deve sapere che le grandi e lussuose nav…

La Nuova Venezia - G.F.

«La gente deve sapere che le grandi e lussuose navi da crociera che vede in costruzione a Porto Marghera, uguali a quelle che vanno e vengono dalla stazione marittima, sono il frutto del lavoro di migliaia di operai, molti dei quali sono trattati come schiavi, costretti a lavorare anche 12 o 14 ore al giorno e vedersene pagare la metà, con il rischio di morire o ferirsi. E se protestiamo e rivendicano i nostri diritti veniamo lasciati a casa dall'oggi al domani, oppure cessano l'attività e se tu fai causa non riesci più a trovare il titolare tenuto a pagarti».Giovanni è un nome di "copertura" che adotta un operaio italiano. Anche lui, come tanti extracomunitari, lavorano nel sistema degli appalti e subisce, a suo dire, ogni tipo di angheria. «Le imprese d'appalto ti assumono facilmente, magari con l'aiuto di un caporale che ti porta in cantiere» racconta Giovanni «ma devi accettare le loro regole che non sono certo quelle stabilite dalle leggi e dal contratto di lavoro. Se non le accetti non lavori. Così a fine mese, anche se hai lavorato oltre duecento ore, in busta paga ne figurano molte di meno. A volte ti riconoscono un po' straordinario, molte di meno di quelle che hai fatto, ma in realtà non te le pagano. Per farlo hanno inventato la paga globale, o trascrivono inesistenti anticipi o ti pagano con un assegno o un bonifico, ma poi chiedono indietro una parte dei soldi che hai ricevuto e tu non puoi protestare, altrimenti ti licenziano». «E se ti rivolgi al sindacato e apri una vertenza legale per chiedere che ti venga pagato tutto il dovuto, devi dimostrare che l'azienda ti ha truffato», aggiunge, «per farlo basterebbe portare la doppia timbratura di entrata e uscita in portineria e poi nell'area di lavoro, ma a noi degli appalti passiamo solo il tesserino di riconoscimento in portineria, lasciando così all'impresa la facoltà di dichiarare il monte ore lavorato che quasi mai è quello reale». --G.F.

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore