scarica l'app
MENU
Chiudi
11/06/2019

La gara d’appalto

Corriere Adriatico

Verranno aperte oggi le buste per l'aggiudicazione dei lavori di ristrutturazione del Dorico. La procedura designerà la ditta che effettuerà l'intervento di restyling del terreno di gioco principale, sul quale verrà installato un sintetico di nuova generazione, e del campo da calcetto, che sarà rimesso a nuovo e coperto con un pallone geodetico per consentire gli allenamenti della scuola calcio nei mesi invernali. L'opera riguarderà anche le torri faro, da sostituire con un impianto di illuminazione ad alto risparmio energetico. Aperte le buste, seguiranno le procedure amministrative per esaminare che la vincitrice della gara d'appalto sia in regola con tutti i parametri previsti dalla legge. Se non saranno riscontrate irregolarità e non si verificheranno ritardi, il restyling dovrebbe scattare entro quaranta giorni e dunque entro la fine di luglio, come dichiarato dall'assessore allo Sport Andrea Guidotti nei giorni scorsi. Una volta iniziati i lavori, la ditta scelta per i lavori avrà novanta giorni di tempo per portarli a termine. Prima della loro conclusione sarà indetto il bando di gestione, a cui potranno aderire tutte le società. L'Anconitana ha da tempo manifestato la propria intenzione, ma non si possono escludere a priori partecipazioni alternative. Entro fine ottobre il rinnovato Dorico dovrebbe essere pronto per l'utilizzo e tornare a ospitare l'attività giovanile biancorossa che vedrà la luce da luglio. L'indisponibilità iniziale dell'impianto di viale della Vittoria obbligherà il vivaio dell'Anconitana a emigrare nei primi mesi al Sorrentino di Collemarino, mentre la scuola calcio svolgerà la propria attività al Giuliani di Torrette.
Daniele Tittarelli
© RIPRODUZIONE RISERVATA